“Il mito è il fondamento della vita, lo schema senza tempo, la formula secondo cui la vita si esprime quando fugge al di fuori dell’inconscio”sulle parole di Thomas Mann si è tenuta mercoledì 30 maggio la giornata dedicata al Concorso Nazionale “Miglior Lettore”.

Fiore all’occhiello dell’I.C.“Capuana Pardo”, il Concorso vanta ben 19 edizioni di successo alle spalle ma da quest’anno, alla sua XX Edizione, può fregiarsi del riconoscimento MIUR di Concorso Nazionale.

Il tema di quest’anno, “Il mito: parola che illumina il silenzio” è stato gradito alle numerose Scuole partecipanti per la sezione esterna provenienti da più regioni d’Italia. L’iniziativa nasce sotto il coordinamento delle Prof.sse Marica Ardizzone e Maria Giovanna Cirabisi, con lo scopo di “promuovere la lettura, stimolando così fantasia, creatività, capacità linguistiche e tutti i valori che costituiscono le condizioni per praticare la convivenza civile”. Il Concorso organizzato nelle sezioni A per alunni di classe quarta e quinta di scuola Primaria e B per gli alunni di classe prima e seconda della Secondaria di 1° grado, divisi in gruppi di cinque elementi della stessa classe, ha fornito ai concorrenti una bibliografia non vincolante da rielaborare creativamente secondo le tipologie Racconto, Fotografia, Grafico-creativa, Multimediale,invitando gli alunni a produrre quindi elaborati corredati da una scheda di lettura esplicativa dell’opera che li ha ispirati. Ha, inoltre, previsto una sezione interna per gli alunni dell’I.C. “Capuana Pardo”.

I vincitori, per sezioni e tipologie, risultano i seguenti:

SEZIONE ESTERNA -Scuola Secondaria di I Grado,TIPOLOGIA A –  RACCONTO:Scuola   Media “Mazzini “Marsala, Alunni: Priolo Luisa, Giacalone Flavia, Paladino Alessio, Adamo Gianvito, Lamia Kevin.Scuola Primaria, TIPOLOGIA A – RACCONTO:I.C. “Lombardo Radice Pappalardo” Castelvetrano, Plesso Lombardo Radice. Classe IV sez. A, Alunni:Calamia Marco, Silistria Milazzo Ambra, Silistria Milazzo Aurora, D’Alberti Antonino, Curia Vincenzo.TIPOLOGIA B – FOTOGRAFIA: I.C. “Lombardo Radice Pappalardo” Castelvetrano, Plesso Lombardo Radice, Classe IV sez. A.Alunni: Adorno Renato, Favoroso Gabriele, Messina Vitalba, Pisciotta Cosimo, Telari Mattia.TIPOLOGIA C -GRAFICO CREATIVA: 2° Circolo Didattico “Ruggero Settimo “Castelvetrano, Plesso Dante Alighieri, Classe V sez. A Alunni: Catanzaro Fabio, Coppola Noemi, Martinico Giuseppe, Notarnicola Ilenia, Pacurar Denis.TIPOLOGIA D – MULTIMEDIALE: IC. “San Giovanni BoscoPirandello” Campobello di Mazara, Plesso Livatino, Classe V sez.AAlunni:Cudia Simona, Cudia Aurora, Lipari Azzurra, Ingrasciotta Giulia, Maniscalco Sofia.

SEZIONE INTERNA:Scuola Secondaria di I Grado “Pardo”,TIPOLOGIA A –  RACCONTO:Classe 1 sez. C Alunni : Guarino Alessia, Caime  Alice, Santangelo Martina, Mistretta Miriam, Marino Sofia.TIPOLOGIA B – FOTOGRAFIA:Classe 1 C Alunni: Palmeri Serena, TrirrèMaria, Veneziano Erica, Spagnolo Rosaria, Li Causi Aurora.TIPOLOGIA C – GRAFICO CREATIVA: Classe 1 sez. A Alunni: Giunta Aurora, Fiorellino Pietro, Triolo Alessandra, Rizzuto Angelo, Elia Salvatore.TIPOLOGIA D – MULTIMEDIALE: Classe 1 sez. B Alunni: Cudia Gloria, Giulia Errante Parrino, Barresi Davide, Cialona Rebecca, Ottoveggio Giuseppe.Scuola Primaria, TIPOLOGIA D – MULTIMEDIALE: Plesso Capuana Classe V sez. A Alunni: Quinci Valeria, Bua Laura, Alfano Federico, Bongiovanni Sofia Maria, Galfano Caterina.A giudicarli una commissione esterna formata dai Professori Annamaria Piazza, Vincenza Leggio, Rosalia Guglielmini, Mariano Nizzola. Tutti i ragazzi, oltre alla grande soddisfazione, hanno ricevuto Attestato di Merito e libri omaggio.

La giornata è stata articolata in due momenti. Al mattino, presso il Circolo della Gioventù di Castelvetrano, si è svolta la gara di lettura interpretativa, che ha visto le squadre semifinaliste gareggiare confrontandosi nella lettura e rielaborazione critica di passi scelti dell’Odissea di Omero. Grande il coinvolgimento dei ragazzi nel declamare con passione, vigore e un pizzico di emozione, alla presenza di una Commissione appositamente istituita, davanti ad un folto pubblico di docenti e genitori, i passi di una bellezza senza tempo, capace di ricreare un’atmosfera di “magica sospensione”, in cui la ricchezza del sapere, l’armonia dello spirito e la gentilezza dell’animo sono divenute vestali di un nuovo Umanesimo.

Contemporaneamente, al Teatro Selinus, gli alunni delle classi prime dell’I.C. “Capuana Pardo”, portavano sulla scena quanto appreso in seno ai corsi ad indirizzo laboratoriale, proiettando le scuole presenti, convenute per ritirare l’attestato di partecipazione al Concorso e l’omaggio bibliografico, in una dimensione mitica, segnata dal succedersi sulla scena di divinità ed eroi, capaci di riportare in vita, anche in lingua greca, il fascino di una cultura archetipica.

Al pomeriggio, la Cerimonia di premiazione è stata onorata da presenze prestigiose quali il Prof. Francesco Sabatini, linguista, filologo e membro onorario dell’Accademia della Crusca, nonché Professore emerito dell’Università degli Studi Roma Tre; la Prof.ssa Giuliana Fiorentino, Presidente del comitato organizzatore delle Olimpiadi della Lingua Italiana; la Prof.ssa Chiara Di Prima, Presidente Regionale UCIIM; la Dott.ssa Fiorella Palumbo, Dirigente dell’U.S.T. di Trapani.Tutti, con i loro forbiti interventi, hanno dato un contributo significativo all’evento e speso parole di elogio per la scelta di quella che è stata definita “Castelvetrano straordinaria” che sa dedicare tempo alla lettura come patrimonio della collettività, che alimenta la capacità interiore di ricerca di verità, di scienza e di vita, indispensabile per la riflessione e per la comunicazione di valori e sentimenti.A contribuire al successo della manifestazione anche la Performance musicale del Coro dell’I.C. “Capuana Pardo” diretto dal Maestro Rosario Guzzo, l’esibizione delle allieve dell’Accademia “Arte e Movimento” di Elvira Biondo e di alcuni ragazzi del laboratorio di Danza Movimento terapia della Dott.ssa EmiliyaMihaylova, e quella dell’attore Giancarlo Commare nella bella e personale interpretazione di un passo de “Il ciclope”, un dramma satiresco del drammaturgo greco Euripide

La Dirigente scolasticaProf.ssa Anna Vania Stallone, visibilmente commossa, ha sottolineato: “L’amore per la lettura legato ad una sana competizione ben rappresenta l’impegno della società a migliorare e migliorarsi: vincere o perdere fa parte della vita. La lingua italiana è centrale per la Nazione, ci rende membri della società e continua ad essere il punto forte del nostro Istituto”. Nel ringraziare gli intervenuti, ha usato parole di gratitudine ed elogio anche per il team organizzativo ed i docenti tutti dell’Istituto che sempre si spendono con abnegazione per diffondere i valori culturali: “Il sale di tutto ciò che facciamo sta nella passione che si mette nel lavoro”, ha detto.

Un doveroso ringraziamento va al Comune di Castelvetrano per il patrocinio gratuito ed alle case editrici che hanno gentilmente donato buona parte dei libri omaggiati per le premiazioni.

In una società come la nostra sotto i riflettori dei social, dove a prevalere sui dati e sui fatti sono troppo spesso i pregiudizi, le impressioni,e l’esaltazione dell’apparire, il Concorso, così ricco di spunti interpretativi e di coinvolgimento umanistico, si pone come un vero e proprio evento di rottura in un contesto troppo spesso denigratorio, cinico e distaccato dai veri valori delle nostre generazioni.Complimenti ai ragazzi.

Anna Maria Di Giuseppe AS I.C. “Capuana Pardo”