ASCOLTA L'ARTICOLO

Nella giornata di ieri i Carabinieri Forestali del Parco Nazionale Aspromonte di Reggio Calabria in servizio provvisorio sull’isola di Pantelleria, reparto specializzato in reati ambientali, hanno rintracciato e denunciato, per il reato di deturpamento di bellezza naturale, la donna che, durante la rappresentazione di un opera artistica avvenuta in data 21 c.m., ha imbrattato, con sostanze coloranti, un lembo di battigia del Lago di Venere.
La donna, proveniente da Milano, durante la sua attività ha utilizzato una serie di coloranti che hanno inevitabilmente deturpato tutta l’area circostante. Appurato trattasi di pigmenti appartenenti alla famiglia delle cosiddette porporine, utilizzati come prodotti vernicianti nella decorazione e nell’hobbistica. A seguito di una breve indagine i Carabinieri Forestali hanno rintracciato e convocato la 60enne, che nel mentre aveva fatto rientro presso la propria residenza, denunciandola e rendendola edotta che sarà chiamata anche a risarcire la spesa per il ripristino dello stato dei luoghi.

AUTORE.