Essepiauto

Si è concluso l’11 Dicembre scorso il primo anno dell’attività del Corso di Coreografia Sperimentale tenuto al Teatro Selinus da Elvira Biondo e Vittorio Brusca.

Un incontro settimanale con i Maestri dell’Arte per affrontare teoria e pratica del linguaggio del corpo nella danza nei suoi aspetti d’arte relativi anche alla messa in scena. A partire dal 10 Gennaio 2018 le lezioni riprenderanno presso la sede di Accademia Arte e Movimento in via Giallonghi per tutti coloro che vorranno parteciparvi.

Le iscrizioni sono aperte. Sul palcoscenico di Castelvetrano dunque il mondo della danza. In aula la ricerca, che fonda le sue proposte e le sue ragioni sulle trasformazioni recenti del mondo dello spettacolo per un radicamento “artigianale”delle relative attività professionali, seguendo un’idea industriale che conduca, come in altre Regioni, alla nascita di attività lavorative locali stabili.

La ricerca si basa sull’eredità culturale specifica dello scorso secolo e si confronta con un possibile futuro che si opponga al concetto di globalizzazione, che si apra a tutte le istanze di partecipazione, che accolga anche quelle del mondo esterno ma che non ne sia espropriata da queste ultime. Ancora, che dia alla Comunità Castelvetranese l’indipendenza professionale, indispensabile per essere all’altezza dei prodotti spettacolari di contesti analoghi.

Che sia tale, infine, da consentire “in loco” l’autonomia della proposta e la possibilità di riappropriarsi validamente, da parte di professionalità locali, della comunicazione spettacolare, producendo così lavoro e crescita intellettuale. Il valore dei Beni Culturali, industria del presente e del futuro ed il loro riconoscimento popolare da parte della Comunità Castelvetranese, dovrebbe essere imposto all’attenzione delle Autorità con funzione primaria relativa al pubblico interesse, insieme alla protezione e conservazione dell’identità collettiva legata alla memoria, al territorio, alle tradizioni, al sentimento dell’arte della rappresentazione, così viva e genuina nel riscontro linguistico e narrativo in Sicilia e nel Mediterraneo.

Prima dell’inizio dello spettacolo “In Guerra e in Pace”, come sanno i numerosissimi spettatori, Il Dott. Caccamo, Commissario del Comune, ha illustrato il valore dell’attività dell’Accademia: “Esprimo il forte desiderio (ha testualmente dichiarato) che le attività che si sono svolte in questo teatro (Selinus) possano continuare anche nel prosieguo del tempo ed anche in costanza di gestione commissariale…mi rendo conto della fondamentale importanza del lavoro che avete svolto fino ad ora a Castelvetrano ed è inutile dire quanto la danza sia una disciplina assolutamente fondamentale per la formazione di ciascun individuo. Il mio auspicio è quello di poter rinnovare e proseguire questo impegno che già le amministrazioni precedenti hanno assunto nei confronti dell’Accademia”.

Vittorio Brusca