giulia adamo lascia udcDue anni e 10 mesi è la condanna inflitta dalla corte d’appello di Palermo al sindaco di Marsala, Giulia Adamo, accusata di tentata concussione. La vicenda risale al 2005, quando era presidente della Provincia di Trapani.

Adamo avrebbe costretto un funzionario a non versare i contributi al convitto per audiofonolesi di Marsala perché guidato da una persona a lei sgradita. Adamo, che è stata parlamentare regionale, sostiene di aver difeso gli interessi della pubblica amministrazione.

fonte. ANSA