ASCOLTA L'ARTICOLO

La Regione Siciliana ha stanziato sei milioni di euro per gli interventi di manutenzione straordinaria e ordinaria della viabilità secondaria di otto province siciliane in vista dell’edizione 2021 del Giro di Sicilia. Per la seconda tappa che partirà da Selinunte, per passare da Castelvetrano, Partanna e per giungere, infine a Palermo la somma stanziata è di oltre un milione di euro: 785 mila euro per la manutenzione della tratta da Selinunte a Poggioreale, sino all’innesto con la Sp 624
Palermo: un milione 330 mila euro per la tratta da Poggioreale sino a Mondello. 

La manifestazione ciclosportiva, ripristinata nel 2019 grazie all’intesa tra Regione Siciliana e Rcs Sport, si svolgerà dal 28 settembre al primo ottobre. «Siamo al lavoro – dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone – per definire gli ultimi progetti e avviare i cantieri in meno di una ventina di giorni. Il prestigioso appuntamento del Giro di Sicilia, rilanciato con l’impegno del collega assessore allo Sport e Turismo Manlio Messina, diventa anche quest’anno opportunità per estendere ulteriormente il risanamento della viabilità interna. Da Taormina a Gela, da Selinunte a Cefalù passando per la valle del Belice e Palermo, sui percorsi delle tre tappe – sottolinea Falcone – attueremo in tempi record i lavori di messa in sicurezza, ammodernamento e ripavimentazione che andranno a beneficio di utenti e territori».

Foto FB Il Giro di Sicilia

AUTORE.