giovanni billeri

Da Settembre ad oggi abbiamo realizzato parecchi eventi, ricevendo plausi ed elogi, ma anche molte critiche.
Ed è giusto che sia cosi!!!!

Non è giusto quello che lei Sig.ra Lia Calamia vuol far intendere parlando di Mimosis, perchè la mimosa è il simbolo della donna e pertanto abbiamo appeso ai pali dei decori fatti con grandi nastri gialli e rami di mimose, con l’obiettivo di decorare per l’occasione il nostro centro storico, impiegando tempo, fatica e sacrificio e il fatto che lei definisca alberi della cuccagna i lampioni, che sminuisca il nostro impegno, usando parole come ” ignobili” e appellativi quali ” genio dell’organizzazione” per chi invece cerca senza nessun utile personale di fare qualcosa, penso sia veramente poco costruttivo oltre che offensivo!!!!

Tengo a precisare inoltre che io l’ho mai definito ridicola Sig.ra Calamia , ma piuttosto volevo avvertirla che lo sarebbe diventata se avessimo distribuito delle maschere a suo dire artistiche per addobbare le vetrine degli associati, in virtù di una collaborazione gratuita nata con la Proloco, maschere che realizzate dal suo laboratorio, con del cartoncino e qualche glitter voleva venderci per € 250,00……..

Ma sorvoliamo su questi dettagli e andiamo invece a quello che non puo’ permettersi di mettermi in bocca, e cioè che i Castelvetranesi non sono delle degne persone, certo è che non lo sono coloro che hanno rubato i decori….agli altri li ho sempre e solo cercato di stimolarli a cambiare abitudini per quanto riguarda la loro presenza nel centro storico!!!!

Per quanto riguarda Ago e Svago la porto a conoscenza che CastelvetranoShopping non c’entra niente con la manifestazione svoltasi nella ex Chiesa del purgatorio poichè organizzata in loro indiscussa autonomia, ma mi dispiace ugualmente che non abbiano avuto successo e di non avergli portato qualcosa di caldo!!!!!

Che dire poi, le band al femminile hanno suonato in tre punti diversi del percorso facendo il loro repertorio, la mostra fotografia è avvenuta nel locale adiacente ai Vigili Urbani ( che io e i miei collaboratori abbiamo svuotato e pulito alle 16,00 di domenica, avendolo trovato in condizioni indecorose), dove qualche pittrice ha espresso la sua arte e la zona artigiane creative si trovava sempre in quella zona.

Allora dico esterrefatto, ma da dove parte quest’aggressione gratuita’??? da chi come la Sig. Calamia titolare di Lighea Arte sta organizzando con la Proloco ( di cui il marito è presidente ) una festa di S. Giuseppe nella sola Via Garibaldi ???? da chi, sempre in virtù di una collaborazione con la Proloco era stata invitata a pensare San Giuseppe anche in altre zone e non solo quella vicino alla sua attivita?

Finisco dicendo che la Sig, Calamia non ha offeso solo gli organizzatori di CastelvetranoShopping, che sono solo commercianti e non artisti come lei, ma tutti quelli che
credono in un progetto ” rivitalizzare il centro storico” e le ricordo che come disse il nostro Sindaco in una delle nostre manifestazioni ” SOLO CHI NON FA, NON SBAGLIA”

E allora faccia Sig. Calamia, faccia, dimostri che lei è più brava di tutti e riempia di contenuti tutto quello che farà!!!!
Ma mi raccomando li riempia per tutti, non scordando qualcuno o qualche zona come ho fatto io, se no saranno tutti contro di lei !!!!
TRANNE IO, PERCHE’ ALLORA SE AVVERRA’ IO LA CAPIRO’!!!!!

Ringraziandola di avermi reso la mattinata diversa dal solito….con il suo attacco , le porgo distinti saluti e le auguro buon lavoro!!!

Giovanni Billeri
il suo ex presidente