Sono volati fino a Milano, per presentare un’innovativa applicazione che permette di fare ordinazioni personalizzate ai ristoranti direttamente dallo smartphone.

Componenti della StartUp sono cinque studenti che hanno usufruito della opportunità offerta dal FabLab di Partanna. Tre giovani di Castelvetrano: Salvatore Scorsone, Federico Polizzi, Salvatore Giordano; Eliana Trovato di Alcamo e Alessia Signorello di Mazara del Vallo.

All’evento milanese, il team ha avuto l’opportunità di presentare il progetto “” e confrontarsi con potenziali investitori dopo aver vinto il concorso “G55 Start Up School Pitch Competition” aperto alle classi quinte degli istituti superiori provinciali.

Un nuovo e rivoluzionario modo di fare ristorazione – spiegano -. Attraverso una semplice app il ristoratore potrà offrire ai propri clienti la possibilità di ordinare i cibi del menù e prenotare un posto. Allo stesso modo i clienti potranno virtualmente entrare nelle cucine e personalizzare il proprio piatto»