«Il mio grazie va all’equipe medica che stamattina mi ha operato. In questo ospedale ho trovato gentilezza, cortesia e professionalità». A parlare è una giovane 44enne di Marsala che, stamattina è stata operata per una resettoscopia per un polipo endometriale presso l’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano. Mentre si parla e si agisce per declassare l’ospedale cittadino, dai pazienti arrivano questi commenti al lavoro che medici e paramedici svolgono all’interno del nosocomio.

«Io sono di Marsala – ha raccontato nella tarda mattinata di oggi la donna – e non ero mai stata ricoverata presso quest’ospedale. Ho seguito la mia dottoressa Giuseppa Mezzapelle che da un anno lavora qui e oggi posso dire che mi sono trovata accolta e coccolata con professionalità». In sala operatoria stamattina c’erano i ginecologi Angelo Caradonna, Aldo Anzalone, l’anestesista Rosaria Cuttone, Mimma Accardo (strumentista), Loredana Concadoro (infermiera) e Vincenzo Firenze (OSS).

Intanto la protesta del Comitato “Orgoglio Castelvetranese” continua: al gazebo allestito fuori l’ospedale i cittadini continuano a fermarsi e a consegnare le schede elettorali in segno di protesta.