Ieri mattina il donatore Gaspare Graffeo Iannone ha festeggiato il QUARANTENNALE dalla sua PRIMA DONAZIONE di SANGUE avvenuta nel lontano 26 ottobre del 1979. Un obiettivo di grande valore solidale considerando che con i suoi ripetuti gesti di donazione negli anni ha raggiunto e superato abbondantemente le cento sacche di sangue donate a persone bisognose di cure, a volte salvavita.

Un grande senso di civismo volontario che andrebbe imitato da tutti specie dalle giovani generazioni che ancora, per svariati motivi,si avvicinano poco a queste tematiche valoriali volte al soddisfacimento del bisogno di salute e benessere.

L’AVIS di CASTELVETRANO persegue ormai da anni questo obiettivo di grande crescita umana di tipo solidaristico con la dedizione incondizionata e con la passione civica dei suoi operatori che volontariamente prestano la propria opera professionale per garantire livelli di qualità eccellenti in tutto il percorso della donazione.

Non mancano le iniziative per gratificare la estesa platea dei donatori e delle donatrici che costantemente con il loro gesto aiutano chi si trova in condizioni di estrema necessità.

In questo senso si pone l’iniziativa del sorteggio tra i donatori ,giunta alla seconda edizione, di un CROCIERA nel MEDITERRANEO.

Il sorteggio e avvenuto con la presenza attiva del sindaco Alfano e dei titolari della Agenzia di Viaggi CITYPASS TRAVEL partner della nostra associazione nella iniziativa.

E’ intendimento del Direttivo per il 2020 di ripetere l’iniziativa e di effettuare, inoltre, alcune Giornate di Donazione il SABATO MATTINA omaggiando ai donatori e alle donatrici dei BUONI PIZZA da utilizzare in PIZZERIE CONVENZIONATE.

Si ricorda altresì che già da tempo è attiva un SCONTISTICA PER SOCI AVIS nel BAR ROMA ubicato nella omonima via. SI ricorda infine che continuano ad essere attive per i SOCI DONATORI ,ed altre si stanno attivando, PRESTAZIONI SANITARIE A TARIFFE RIBASSATE in varie STRUTTURE SANITARIE del territorio.

DONARE PARTE DI SE,UNA QUANTITA’ MINIMA DEL PROPRIO SANGUE ,DONA LA VITA AD ALTRI BISOGNOSI DI CURE;PERMETTE DI MONITORARE IL PROPRIO STATO DI SALUTE E DETERMINA UNA RICADUTA PSICOLOGICA POSITIVA PER AVER FATTO SEMPLICEMENTE DEL BENE AI NOSTRI SIMILI RICORDANDO CHE NEL PERCORSO DELLA NOSTRA ESISTENZA POTREMMO ESSERE PROPRIO NOI I BENEFICIARI DELLA GRANDE AZIONE SOLIDALE DI ALTRI.

Dott. Salvatore Stuppia,Presidente dell’AVIS di Castelvetrano.