In occasione della Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, l’Istituto Capuana-Pardo ha organizzato una manifestazione che si è tenuta nell’Aula Magna della scuola .

Protagonisti “i diritti dei bambini”, analizzati e comunicati al pubblico presente attraverso una modalità del tutto originale: sono stati , infatti, gli alunni delle classi prime della scuola secondaria di primo grado ad aprire il dibattito sul tema oggetto dell’incontro.

E’ proprio la diversità dei temi approfonditi dagli alunni delle diverse classi che ha permesso,  durante la manifestazione, di confrontarsi  in un dibattito aperto sul tema dei diritti dei i bambini e degli adolescenti.

Ogni classe ha affrontato e discusso, secondo diverse prospettive, i diritti sanciti dalla Convenzione ONU approvata  nel 1989 dall’Assemblea Generale  delle Nazioni Unite.

Le classi I A, I E e I F, coinvolte anche nel progetto Erasmus, hanno messo in scena  varie performance, inerenti agli argomenti trattati, anche in chiave interdisciplinare, e “debates” (dibattiti), metodologia che permette di acquisire competenze trasversali  e curricolari favorendo il cooperative learning non solo tra studenti, ma anche tra docenti .

Oggetto dei dibattiti sono stati il diritto ad avere una famiglia, il diritto al gioco e al tempo libero, il  alla libertà di espressione,  alla sicurezza.

La manifestazione è stata aperta dalla Dirigente dell’Istituto Anna Vania Stallone, sempre attenta a trattare tematiche di tale grande valenza educativa.

Hanno partecipato all’incontro la sociologa dott.ssa Francesca Lo Coco, l’avvocato Matilde Mattozzi, il prof.Giovanni Campagna e la prof.ssa Gentile, rispettivamente presidente e  luogotenente del Club Kiwanis di Castelvetrano.

Al termine dell’incontro, gli alunni hanno ringraziato la Dirigente per aver permesso loro di esprimersi liberamente su temi così importanti come la libertà di espressione. Ricordiamo che uno dei principi fondamentali della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, sancito dall’art 12, prevede il diritto dei bambini a essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano e il corrispondente dovere, per gli adulti, di tenerne in adeguata considerazione le opinioni.

La manifestazione si è aperta e si è conclusa con due momenti musicali, curati rispettivamente dal prof Guzzo e dal prof. Perrone, in cui  le classi  dell’Istituto si sono  esibite in performances  che hanno emozionato e coinvolto tutto il pubblico in sala .

La consapevolezza e la competenza tecnica con cui i ragazzi si sono esibiti è la prova di un lavoro importante che nasce all’interno delle classi, grazie all’incessante lavoro dei docenti, e si apre al territorio.

Addetto stampa: Tiziana Seidita

I.C. “Capuana-Pardo”