Per non dimenticare e mantenere saldo il filo della memoria, in particolare in questo momento in cui i centri di aggregazione culturale non possono ospitare manifestazioni e cerimonie capaci di portare nella quotidianità il ricordo, la scuola rappresenta il luogo ideale per sensibilizzare le nuove generazioni all’importanza della Memoria storica.

L’IC Capuana/Pardo, in ottemperanza alla legge 211 del luglio 2000, che istituisce la Giornata della Memoria e all’art. 2 della stessa legge che invita le scuole di ogni ordine e grado ad organizzare “cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione […] su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati […] nei campi nazisti”, ha invitato i suoi studenti alla visione del film “Il viaggio di Fanny”, seguita da un’attività di cineforum volta alla riflessione e che ha coinvolto le classi quinte della primaria del plesso Pardo e le classi prime della secondaria di primo grado.
Il film è un inedito sulla persecuzione razziale durante la Seconda Guerra Mondiale, i cui protagonisti sono i bambini che con la loro drammatica esperienza divengono portatori di insegnamenti morali, come il rispetto della dignità e della libertà della persona.

Anche le classi che non hanno potuto partecipare in presenza, a causa dell’emergenza sanitaria, sono state comunque sensibilizzate al tema attraverso momenti di riflessione, narrazione e confronto.
“Coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l’indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare.” Questa citazione di Liliana Segre racchiude il senso profondo del fare Memoria a scuola. Abbattendo il muro dell’ignoranza, i giovani infatti possono divenire consapevoli di ciò che è stato, facendosi portatori di valori civici che sono fondamentali per vivere responsabilmente nella società.

I ringraziamenti vanno a tutti i docenti che hanno dato il loro contributo per mantenere saldo il filo della memoria, in particolar modo alla Dirigente Scolastica, Prof.ssa Anna Vania Stallone, che da sempre motiva docenti e alunni alla partecipazione alle attività proposte e al team digitale che è stato fondamentale per l’organizzazione della giornata.