“Io mi sono sentito minacciato e onestamente ho avuto paura e me ne sono andato via”: cosi’ Gigi D’Alessio ha spiegato il motivo per cui ha data forfait al concerto in piazza Duomo per Letizia Moratti di questa sera.

“Io credevo di partecipare a una festa, pensavo fosse una festa per la musica, per la Moratti, per il Pdl. Ma quando ho ricevuto tutte minacce da parte di chi ha un giro politico diverso, diciamo dalla sinistra, mi sono sentito così male che ho pensato di ritornare. Tra l’altro mi sono anche risentito su delle parole che qualche esponente della Lega ha detto”.


A quel punto ho ritenuto opportuno andarmene e togliere il fastidio e lasciare ai milanesi il giudizio su quello che e’ successo”.

“Basta andare su internet, su Facebook. Si vede di tutto, e’ successo di tutto C’e’ stato un coglione della Lega che ha parlato male dei napoletani con un ‘che c’entra il napoletano a Milano?’. “E io mi sono risentito da napoletano. La canzone dovrebbe unire e non dividere”. “Quindi a questo punto ho detto: visto che la sinistra mi minaccia e queste cose mi fanno male – ha concluso – a questo punto mi metto in aereo. E me ne sono andato“.