L’uscente Salvatore Sutera correrà da solo alla poltrona di sindaco. La singolare situazione si è venuta a creare dopo che la Commissione elettorale ha riscontrato delle irregolarità nella lista “Gibellina c’è”, tagliandola fuori dalla competizione. La lista antagonista a quella di Sutera aveva schierato come candidato sindaco Salvatore Biondo, che oggi è rimasto escluso. La causa dell’esclusione è stata l’autenticazione di firma da un componente della lista che è avvenuta 16 minuti dopo le ore 12 di mercoledì scorso. La lista per essere valida doveva contenere almeno 9 componenti.

“Continuiamo insieme”, dunque sarà l’unica lista in corsa con l’uscente Sutera candidato. Per essere riconfermato primo cittadino, Sutera dovrà ottenere un numero di voti validi non inferiori alla percentuale del 50% sul totale dei votanti e la presenza alle urne dovrà essere superiore al 50% degli aventi diritto. Se, invece, l’astensione al voto inciderà sulle percentuali in maniera negativa, il Comune verrà commissariato.