Nell’ultimo numero del noto magazine romano “Be Different” è stata mostrata particolare attenzione ad un brillante professionista di Castelvetrano. Stiamo parlando dell’avvocato Gianni Vivona che nella sua carriera (come spesso documentato sul nostro giornale) ha dato prova di grande dedizione al mondo del Diritto e all’impegno sociale.

L’avvocato Vivona ha dimostrato spesso di essere protagonista attivo nel migliorare il nostro Paese. Avvocato tributarista di fama internazionale ha fatto parte del management Ferrero e, attualmente, è manager nella ex holding Wind/h3g. Da presidente del Rotary Roma Sud, ha promosso con il club più prestigiosi della Capitale un progetto chiamato HappyCamp che richiama il campo estivo Handicamp di Castelvetrano

Prima della laurea riflettei tra me e me sul percorso da seguire: Penale? Civile? Amministrativo? Non ero convinto, tentennavo – racconta Vivona alla redazione di Be Different – Finché un giorno mi capitò tra le mani una rivista nella quale lessi un interessante articolo a proposito di un master in Diritto Tributario; interpellai qualche professore e mi accorsi che si trattava di una branca ancora poco “esplorata” (al tempo addirittura innovativa, quasi vergine). Senza pensarci due volte lasciai l’Isola rinunciando alle mie comodità, le mie certezze (la famiglia, le proprietà, lo studio legale avviato di mia sorella…) e volai a Milano; qui fui selezionato per il master ancor prima della laurea.

Nel frattempo ero già diventato rappresentante del Rotary in Sicilia, governatore di tutti i Rotaract dell’Isola nella quale rientravo nei week-end atterrando una volta a Catania e una volta a Palermo, a seconda del “club” nel quale dovevo recarmi. Fui il primo ad allestire un “campo” regionale per accompagnare tutti i club della Regione alla conoscenza della disabilità. Disabilità che è diventata il cardine del mio intervento sociale, tanto da realizzare anche a Roma, lo scorso aprile, il primo campo con gli amici disabili che qui abbiamo che qui abbiamo voluto chiamare HappyCamp.

Tornando all’ambito professionale: il mio percorso, la mia preparazione mi fecero approdare allo studio del professor Victor Uckmar (scomparso nel 2016, NdR), uno dei più noti fiscalisti e tributaristi del Belpaese e non solo”

Clicca qui per leggere l’intervista integrale

Gianni Vivona (ph. Leo Cestari)