Essepiauto

Giambalvo

Giambalvo

Ha deciso di dimettersi l’ex consigliere comunale, Lillo Giambalvo attualmente in carcere, perchè coinvolto nell’operazione antimafia «Eden 2».

Dopo la sospensione del Prefetto di Trapani, Leopoldo Falco avvenuta a novembre scorso, l’ex consigliere comunale di «Articolo 4» ha deciso di lasciare definitivamente il ruolo di consigliere comunale. A dare la notizia è stato il suo legale, Vincenzo Salvo di Castelvetrano.

«A seguito della nota vicenda giudiziaria – spiega l’avvocato Salvo – il mio assistito ha deciso di dimettersi dall’incarico di consigliere comunale, al fine di consentire una serena prosecuzione dei lavori dell’Ente. Ciò consentirà al mio cliente – aggiunge il legale – di dedicarsi pienamente al processo e alla difesa dei fatti contestati a Giambalvo e che lo stesso respinge perchè si ritiene estraneo a quanto contestato dai giudici e che chiarirà davanti all’autorità giudiziaria».

Dunque, finisce con le dimissioni, la brevissima esperienza consiliare di Lillo Giambalvo. Un periodo ridotto. Solo quattro mesi di attività, visto che Giambalvo era entrato in consiglio comunale lo scorso mese di luglio, e subito dopo le dimissioni dell’attuale assessore Giuseppe Rizzo.

di Filippo Siragusa
per GdS