ASCOLTA L'ARTICOLO

Domenica scorsa durante la trasmissione “Non è l’Arena” sull’emittente televisiva LA7, è andato in onda un servizio a cura di Danilo Lupi che ha mostrato, nella periferia della città ove si trova un ex cementificio, la presenza di un vero e proprio “ghetto” a confine con il comune di Campobello di Mazara, integralmente gestito da immigrati quasi tutti irregolari. Un luogo in cui, all’ombra della città, la dignità umana viene calpestata, per lasciar spazio a condizioni di vita impietose, poco salubri, dove regna totalmente l’illegalità, tra prostituzione e spaccio di droga.

Queste le parole del Commissario Circolo FdI Castelvetrano Avv. Davide Brillo: “Una situazione, purtroppo, che dura da anni sebbene ci risulti che il Prefetto sia intervenuto supportando l’approvazione di progetti miranti alla soluzione definitiva dei problemi. Progetti che, ad oggi, attendono l’attuazione da parte dei comuni, ma tuttavia nulla è cambiato. Non si può rimanere inermi innanzi tali fatti incresciosi e, pertanto, si chiede un immediato intervento delle Istituzioni tutte, in primis del Sindaco di Castelvetrano, affinché si intervenga con solerzia a ripristinare la legalità, la sicurezza e la piena dignità umana, soprattutto in quella zona d’ombra che fa parlare di Castelvetrano, certamente non per le sue eccellenze. Si rimane disponibili a sottoporre l’annosa vicenda anche all’attenzione del Ministro dell’Interno. La nostra terra, foriera di tante bellezze, ha necessità di sentire la forte presenza delle Istituzioni e, di certo, chi governa la città da quasi tre anni non può e non deve rimanere indifferente.

 

AUTORE.