Il proprietario dovrà bonificare e recintare l’ex “Calcestruzzi Selinunte” a proprie spese. Se non lo farà, provvederà il Comune presentandogli poi il conto. Il boccone amaro è toccato a Onofrio Cascio, proprietario dell’ex calcestruzzi dal 2018 trasformato abusivamente in campo per migranti economici. La trasmissione televisiva “Striscia la notizia” è tornata a occuparsi del caso, sollevando la questione che ora vede coinvolto il proprietario, estraneo al fatto che i migranti hanno scavalcato la recinzione e trasformato il suo ex calcestruzzi in un campo abusivo che è arrivato a ospitare anche 1.000 persone. Il Comune punta il dito contro Cascio che, secondo quanto contenuto nell’ordinanza che gli è stata notificata, non avrebbe provveduto a rinforzare la rete di recinzione. Ecco il servizio di “Striscia la notizia”.

https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/castelvetrano-il-paradosso-della-baraccopoli-dei-braccianti_71696.shtml