posidoniaNell’ambito dei continui controlli a tutela dell’ambiente marino e costiero, nei giorni scorsi l’attività del dipendente personale del Nucleo di Difesa del Mare della Capitaneria di Porto ha portato alla elevazione di n. 2 (due) sanzioni amministrative per violazione da parte dei Comuni di Mazara del Vallo e Castelvetrano delle norme contenute nella Circolare della Regione Siciliana che detta disposizioni precise inerenti la gestione degli accumuli di Posidonia Oceanica spiaggiatasi durante il periodo invernale.

In particolare le Amministrazioni Comunali di cui sopra, dopo aver ottenuto l’Autorizzazione a rimuovere, per la stagione estiva 2013, la Posidonia spiaggiatasi durante le mareggiate dell’inverno precedente, non hanno ottemperato all’obbligo di rimettere in pristino le Banquettes al termine della stagione balneare e comunque prima dell’inizio delle successive mareggiate invernali.

La rimessa in pristino delle Banquettes costituisce una prescrizione fondamentale per limitare i meccanismi di erosione dei litorali sabbiosi con l’arrivo della stagione invernale in quanto la posidonia, grazie alla propria struttura lamellare compatta, esplica una importantissima funzione “tampone” in termini geomorfologici (riduzione dell’energia del moto ondoso).

Gli illeciti amministrativi, contestati ai Funzionari Comunali responsabili dei servizi ed ai rispettivi Sindaci, sono stati altresì segnalati al competente servizio Regionale per le determinazioni di competenza.

L’operazione si inquadra nel contesto delle attività di controllo del territorio demaniale marittimo svolte dalla Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo.

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – CAPITANERIA DI PORTO
Guardia Costiera – MAZARA DEL VALLO – COMUNICATO STAMPA