Chiuso dentro un sacchetto, lanciato e sbattuto più e più volte. E’ l’assurda tortura che ha subito un gatto a Marsala, ad opera di alcuni ragazzi.

Quanto è stato soccorso da Milena Urso dell’Oipa di Marsala, l’animale si presentava in condizioni disperate, musetto tumefatto, occhi lacrimanti e poi le radiografie che non hanno lasciato speranza: diverse fratture alla colonna vertebrale.

gatto-torturato-marsala

Condizioni disperate che non hanno lasciato scelta ai veterinari: eutanasia. Il gatto è stato soppresso per evitargli ulteriori terribili dolori.

Il gatto probabilmente si trovava in quello stato da alcuni giorni. Avvolto dentro un sacchetto di plastica e abbandonato sotto la pioggia. E’ stato notato da alcuni residenti della zona che però non lo hanno soccorso per paura di ripercussioni da parte degli stessi autori dell’ignobile gesto.

Dell’accaduto la delegata dell’Organizzazione Italiana Protezione Animali di Marsala ne è venuta a conoscenza quasi per caso. Ma è stato tardi. Non è la prima volta tra l’altro che accadono cose del genere, e non è un caso per niente isolato denuncia l’Oipa.