Nella giornata di ieri, 1 luglio 2020, i Carabinieri della Stazione di Castelvetrano e del Nucleo Operativo e Radiomobile, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Marsala, hanno tratto in arresto C. D., 35enne castelvetranese, e C. M. Jr., di anni 41, entrambi ben noti alle forze dell’ordine.

Le indagini sono iniziate a seguito del furto, perpetrato dagli arrestati nel giugno dello scorso anno, presso l’ospedale “Vittorio Emanuele II”, nel corso del quale avevano asportato complessivamente circa 100 metri di strisce di rame, facendo poi perdere le loro tracce.
I militari che hanno seguito il caso, coordinati dalla Procura della Repubblica di Marsala, sono pervenuti all’identificazione degli autori al termine di una minuziosa attività di indagine condotta anche attraverso la visione dei filmati di videosorveglianza presenti.

Il Giudice per le Indagini Preliminari, condividendo l’operato dei militari dell’Arma ha emesso, quindi, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di C. D., il quale, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani, mentre C. M. Jr., è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

Il presente risultato operativo è frutto della costanza e della professionalità messe in campo dai Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano al fine di tutelare la legalità e la sicurezza dei cittadini.

Legione Carabinieri “Sicilia”
Comando Provinciale di Trapani

COMUNICATO STAMPA