In questi giorni numerosi utenti hanno segnalato il “furto” di account personali dei principali social network. Lo rende noto la Polizia Postale sul proprio sito ufficiale. I criminali informatici, sfruttando per lo più la “debolezza” delle password scelte e la disattenzione degli utenti, riescono ad impossessarsi degli account cambiando le credenziali d’accesso ed ogni altro riferimento utile per tentare un eventuale ripristino. Così facendo li rendono inutilizzabili per i legittimi titolari, che ne perdono qualsiasi possibilità di “controllo”.

Per evitare brutte sorprese consigliamo di:
– Non cedere le credenziali d’accesso;
– Utilizzare password efficaci e cambiarle periodicamente;
– Se possibile, attivare l’identificazione in “due passaggi”;
– Disattivare la localizzazione;
– Dare l’amicizia solo a chi si conosce;
– Verificare periodicamente la sezione del social dedicata alla “sicurezza”, se presente;
– Verificare che i dispositivi “autorizzati” all’accesso al social siano noti;
– Fare attenzione alle reti WiFi cui ci si collega.