A guardarli così sembrano fumarole di una zona vulcanica. Ma, in effetti, sono rifiuti che bruciano. Ciò che in esclusiva documentiamo in questo video succede in una cava di contrada Campana, sul territorio di Mazara del Vallo ma a pochi passi da Torretta Granitola, frazione di Campobello di Mazara.
Condividi

Sotto la tufina ci sono rifiuti che sono stati bruciati o hanno preso fuoco in autocombustione e che sprigionano fumi nocivi e inquinanti che in questi giorni hanno raggiunto anche la borgata marinara. Alcuni residenti si sono messi sulle tracce della scia d’odore acre e hanno scoperto la cava di tufo abbandonata.

Sul caso stanno indagando la Polizia Municipale e la Guardia di Finanza di Mazara del Vallo. Dall’indagine dovrà emergere che tipo di rifiuto è stato buttato in cava, chi è il proprietario, chi ha conferito quei rifiuti all’interno della cava e chi ha movimentato, con una pala meccanica cingolata, la tufina per coprire i rifiuti.

di Max Firreri