Protesta una parte degli alunni dell’Istituto Alberghiero di Castelvetrano. Un ragazzo del quinto anno ci dice: “Le temperature sono molto basse e ci riesce davvero molto difficile fare lezione in queste condizioni. In alcune aule entra acqua dal tetto.

La Preside è dalla nostra parte. Ha sollecitato le Istituzioni per risolvere il problema ma la situazione non cambia. Dobbiamo studiare per gli esami e abbiamo molte difficoltà”

La Preside conferma le criticità, nonostante il tetto sia stato oggetto di isolamento con carta catramata, in alcune aule entra dell’acqua dal soffitto. Questo è dovuto prevalentemente alle forti piogge di questi giorni. Sarebbe necessario un intervento e si attende un miglioramento delle condizioni meteorologiche. Qualsiasi intervento sul tetto durante le piogge sarebbe vano.

Il freddo riscontrato in alcune aule sarebbe invece causato dal sistema di riscaldamento che non riesce a raggiungere i piani alti dell’edificio. La Prof.ssa Rosa Alba Montoleone, dirigente scolastico dell’Istituto che conta circa 800 studenti, non riesce a trovare un interlocutore valido per trovare fondi e disponibilità per i lavori di adeguamento dell’impianto. Dopo l’abolizione delle Province non è ancora chiaro stabilire quale sia l’ente di riferimento

image