ASCOLTA L'ARTICOLO

Sull’autostrada A29 “Palermo-Mazara del Vallo” e sulle sue diramazioni, Anas (Gruppo FS Italiane) ha installato un sistema di fototrappole al fine di contrastare il fenomeno del deposito di rifiuti da parte di ignoti sulle pertinenze stradali. L’abbandono abusivo dei rifiuti lungo le strade costituisce infatti un reato, oltre che un grave atto di inciviltà e un problema per il decoro, l’ambiente e la salute pubblica nonché per la sicurezza stradale.

Quello delle fototrappole affianca il sistema di videosorveglianza già esistente che ha finora consentito di elevare oltre 100 sanzioni. Di seguito, un fotogramma del video realizzato con una fototrappola che ritrae un automobilista durante l’atto di deporre un rifiuto a terra su una piazzola.

L’impegno di Anas proseguirà con il progressivo ampliamento del sistema di videosorveglianza su un numero sempre maggiore di piazzole e aree di sosta della rete stradale e autostradale di propria competenza.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, ricorda che quando guidi, Guida e Basta! No distrazioni, no alcol, no droga per la tua sicurezza e quella degli altri (guidaebasta.it). Per una mobilità informata l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.

Anas ricorda inoltre l’elevato rischio incendi: “La strada non è un posacenere. Rispetta l’ambiente, salva il tuo viaggio”.

AUTORE.