Tarcisio-Catanese

Palermitano, 48 anni da poco compiuti, un trascorso da calciatore di tutto rispetto ed una carriera da allenatore piuttosto promettente. E’ questo il biglietto da visita del nuovo allenatore rossonero Tarcisio Catanese. Nel suo curriculum da calciatore spiccano le 45 presenze ed i 2 gol totalizzati in Serie A con la maglia del Parma.

Sempre fra le fila dei ducali, nella stagione 1991/92 conquista la Coppa Italia. L’ex centrocampista annovera inoltre più di cento presenze nel campionato cadetto, collezionate con le casacche di Reggina, Cosenza ed Ancona. Nella sua esperienza da allenatore, invece, fa bella mostra il campionato d’Eccellenza vinto alla guida del Trapani nel 2007/08.

Dopo aver allenato gli allievi nazionali del Palermo nel 2011/12, negli anni successivi si è seduto sulle panchine di Nissa e Licata. Da oggi, invece, comincia la sua nuova avventura con i rossoneri di Castelvetrano. L’accordo con la società di via Marsala è stato raggiunto nelle ore serali, a margine di un lungo incontro, svoltosi a Palermo, con il Presidente Gaspare Raineri.

“Essere chiamato sulla panchina della Folgore per me è stata una grande sorpresa. Subentrare a campionato in corsa e trovare una squadra al terzo posto in classifica è una cosa piuttosto insolita. Generalmente quando si viene chiamati a stagione iniziata ci si trova a fronteggiare situazioni di classifica piuttosto delicate“.

Sono queste le prime parole di Tarcisio Catanese che ha poi proseguito così: “Mi dispiace per mister Amoroso che ha dovuto lasciare un programma ben avviato. Da parte mia c’è grande entusiasmo e voglia di proseguire il progetto illustratomi dal Presidente Raineri. Sono contento di lavorare per una società seria ed organizzata come la Folgore. Nelle mie ultime esperienze purtroppo queste componenti sono mancate. Per questo motivo sono particolarmente motivato“.