ASCOLTA L'ARTICOLO

Il Comune di Castelvetrano si è aggiudicato il contributo a fondo perduto di 29.977,00 euro stanziato da parte dell’ex Ministero della Transizione Ecologica, (ora ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica), per l’installazione di eco compattatori incentivanti, in grado di effettuare una raccolta differenziata selettiva di bottiglie in PET (polietilene tereftalato), ridurne il volume, e in definitiva favorire il loro riciclo.
Il progetto presentato dalla Città si è attestato al 30esimo posto in graduatoria sui 199 comuni partecipanti da tutta l’Italia, per l’assegnazione di 5 milioni, dei 27 milioni di euro totali, destinati dal Pnrr alla transizione ecologica, di cui il famoso Decreto “Mangiaplastica”.
“E’ un altro tassello sul percorso di sensibilizzazione e formazione verso la necessità di sostenere la raccolta differenziata per puntare ad un vero sistema di economia circolare. – afferma il Sindaco Enzo Alfano – Oltre a far bene all’ambiente, queste apparecchiature, che da almeno 20 anni esistono nei paesi del nord Europa, offrono anche qualcosa in cambio: infatti, in base a quanti imballaggi vengono conferiti, il cittadino riceve buoni sconto o agevolazioni.”
“la plastica è un rifiuto che l’ambiente non può smaltire: è quindi fondamentale dargli una seconda vita affinché mai finisca in discarica – dichiara l’Assessore con delega all’ambiente ing. Stefano Mistretta – Molti dei prodotti di uso quotidiano sono composti per lo più di plastica riciclata. Fare bene la differenziata salva l’ambiente e aiuta l’economia circolare, per consegnare alle future generazioni un pianeta che non sia pieno di rifiuti. Un passo avanti per la nostra Città verso un ciclo di gestione dei rifiuti sempre più virtuoso.”
“Un altro risultato per la Città di Castelvetrano, per cui ringrazio i dipendenti preposti dell’ufficio tecnico, che hanno seguito l’indirizzo politico, assicurando un ottimo progetto. – commenta l’Assessore ing. Antonino Siculiana – Attendiamo altri risultati, che puntano al miglioramento della Città.”

AUTORE.