Il prossimo 3 aprile, come da tradizione, la prima domenica dopo Pasqua, si celebra la festa della Madonna della Salute di Castelvetrano, nell’omonima chiesa parrocchiale.

Come previsto nel programma delle celebrazioni, il 31 marzo, alle ore 9.30, il simulacro della “Madonnina” si farà pellegrina in visita ai vari reparti dell’Ospedale di Castelvetrano. Un momento di preghiera e di vicinanza verso le persone inferme e di sostegno e benedizione verso tutti gli operatori sanitari.

Nel pomeriggio di giovedì e fino a sabato 2 aprile in chiesa sarà recitato il S. Rosario alle ore 17,00 e la Santa Messa alle ore 17.30.

Venerdì 1° aprile 2016 alle ore 18.30 verrà celebrata la Liturgia Penitenziale (Confessioni)
Sabato 2 aprile alle ore 14.30 si svolgeranno i “Giochi popolari con i bambini” nello spiazzale antistante la Chiesa, mentre alle ore 17.30 verrà celebrata la Santa Messa con il Rito di ammissione dei Novizi alla Confraternita

Domenica 3 aprile alle ore 16.00 prenderà il via dalla Chiesa della Badia il “Pellegrinaggio Mariano” per lucrare l’indulgenza plenaria, infatti da quest’anno con Decreto della Penitenzieria Apostolica Vaticana prot. 305/15/I del 21 settembre 2015 con il consenso di Papa Francesco, in occasione della Festa della Madonna della Salute e nella giornata della sua Incoronazione (7 maggio) sarà possibile lucrare l’indulgenza plenaria alle consuete condizioni compiute secondo i canoni (confessione, comunione e orazione secondo le intenzioni del Sommo Pontefice) da lucrasi dai fedeli devoti che possono anche applicarla in suffragio delle anime del purgatorio, se avranno visitato in forma di Pellegrinaggio la Chiesa Parrocchiale e qui avranno partecipato devotamente a qualche sacra funzione in onore della Beata Vergine della Salute, o almeno avranno impiegato un qualche spazio di tempo in pie riflessioni davanti la Sacra Immagine della stessa esposta alla publica venerazione, concludendo con pie invocazioni e la recita del Padre nostro e del Credo.

Alle ore 17,30 la celebrazione della Santa Messa e subito dopo la processione con il simulacro della Madonna della Salute e la celebrazione della Via Matris per le vie del popoloso quartiere. Al rientro della processione verrà impartita la benedizione solenne.