Gli alunni del plesso Dante Alighieri del II Circolo Didattico “Ruggero Settimo” di Castelvetrano hanno celebrato la Festa dell’ Albero, a conclusione di un percorso didattico che per diverse settimane ha visto alunni e docenti coinvolti in attività laboratoriali di conoscenza, scoperta, cura e rispetto degli alberi e dell’ambiente che ci circonda; un omaggio al molteplice ed indispensabile ruolo delle piante nella nostra vita: riserva di ossigeno e sostentamento, ricchezza paesaggistica ed indispensabile componente dell’ecosistema.

La Festa dell’Albero è stata anche occasione per celebrare la Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia : l’albero, in questo caso, è stato utilizzato come metafora per comprendere che i bambini non possono crescere forti e capaci di autonomia e creatività se non vengono loro garantiti i diritti fondamentali, proprio come una pianta non può crescere da sola, senza acqua, luce e nutrimento.

Coccolati da un inatteso e caldo sole autunnale, i bambini della Scuola Primaria hanno sfilato per le principali vie della città, tutti “vestiti” da alberelli realizzati con materiale di riciclo ed “armati” di cartelli con slogan inneggianti al rispetto dell’ambiente e dei diritti umani.
Alla testa di questo vivace e colorato corteo, l’insegnante Alida Barresi che ha coordinato la manifestazione ed il Dirigente Scolastico, prof.ssa Maria Luisa Simanella, anche lei con in mano un cartello a sfondo ambientalista, testimoniando , in tal modo, il suo voler “esserci” in prima persona a condividere questo importante momento di esercizio di cittadinanza attiva e responsabile.

Il corteo ha fatto sosta nel Sistema delle Piazze dove è stato accolto dal Commissario Straordinario della Città di Castelvetrano, Dottore Salvatore Caccamo che si è complimentato con il Dirigente Scolastico, gli alunni, i docenti, i genitori, i collaboratori scolastici per l’originalità e lo spessore formativo della manifestazione, sottolineando che simili iniziative fanno ben sperare in un positivo cambiamento verso un futuro sostenibile attraverso l’impegno di tutti e delle nuove generazioni in particolare.

I bambini hanno proseguito verso Piazza Dante, dove anche i piccoli della Scuola dell’Infanzia hanno preso parte all’evento, accogliendo i loro compagni più grandi con un’allegra sbandierata a tema ecologico.

All’interno dei locali scolastici è stata allestita una mostra di lavori di cartellonistica e manufatti realizzati con materiali di riciclo e con tecniche diverse tra cui la digito pittura ed il collage polimaterico.
La mostra dei lavori, realizzati all’interno dei laboratori didattici, è divisa per sezioni: il bosco, l’albero nelle diverse stagioni, l’albero e le sue parti, l’albero come metafora della vita, l’albero della solidarietà, l’albero dei diritti, l’albero dell’ intercultura e dell’inclusione oltre ogni barriera sia fisica che mentale.
La manifestazione si è conclusa con canti, poesie e la piantumazione di un piccolo abete posto a dimora nel cortile della scuola come gesto di impegno civile ed assunzione di responsabilità, dal momento che l’albero ha bisogno di cure per crescere.
Viva soddisfazione per la riuscita della manifestazione nelle parole del Dirigente Scolastico: “E’ stata una mattinata vissuta all’insegna della gioia e della riflessione su temi importanti; non è un caso che iniziative come questa vengano dal mondo della scuola che ha il compito di contribuire ad educare dei futuri cittadini che si impegnino per il benessere del proprio Paese a partire dal rispetto e dalla tutela dell’ambiente”.

Valenti Carmela
Addetto stampa II Circolo “Ruggero Settimo”