Si è svolto Stamattina a Palazzo Pignatelli un incontro tra il Sindaco di Castelvetrano Dott. Enzo Alfano e una delegazione di Fratelli d’Italia e Riva Destra, composta dall’Avv. Davide Brillo Commissario Cittadino di Fratelli d’Italia, Angelina Abrignani Consigliere Comunale di Fratelli d’Italia, Carlo Russo Coordinatore Cittadino di Riva Destra e Angelo Tigri Vice Coordinatore Regionale di Riva Destra.

L’incontro è stato chiesto dalla delegazione, per presentare direttamente nelle mani del Sindaco la proposta avanzata giorni fa dal gruppo di Riva Destra Castelvetrano per l’intitolazione di una via cittadina a Don Baldassare Meli e contestualmente l’istituzione di una borsa di studio dedicata a studenti meritevoli che però versano in difficoltà economiche.

La proposta è stata molto gradita dal primo cittadino che ha dichiarato “Con questa richiesta sfondate una porta aperta, in quanto la figura di don Meli è stata e dovrà sempre essere un punto di riferimento per i cittadini castelvetranesi”.

Gli ha fatto eco il Vice Coordinatore Regionale di Riva Destra Angelo Tigri che ha detto “Questa nostra proposta, nonostante il bieco tentativo di strumentalizzazione da parte di qualcuno, rappresenta il doveroso omaggio che la città di Castelvetrano può tributare ad una persona integerrima che tanto ha dato alla comunità e che ha sicuramente lasciato un ricordo indelebile nei cuori dei cittadini castelvetranesi”.

istanza/proposta di intitolazione/dedicazione strada/piazza/area comunale al compianto Don Baldassare Meli e contestuale proposta di istituzione borsa di studio.

Egr. sig. Sindaco,
da poche settimane ci ha lasciato Don Baldassare Meli, Parroco della Chiesa di Santa Lucia, Sacerdote molto amato e benvoluto da tutta la comunità castelvetranese, perché capace di parlare all’uomo e di saperne aprire il cuore, indipendentemente dal credo religioso.
Di lui ricordiamo il grande impegno nella lotta contro la pedofilia nella città di Palermo e il suo intenso prodigarsi per la Parrocchia di Santa Lucia di Castelvetrano con un pregnante e poderoso impegno nella vita sociale della nostra Città, sempre al servizio degli ultimi e dei bisognosi.

Grande è la testimonianza che egli ci ha lasciato in tutta una vita di generoso servizio alla Chiesa, soprattutto con il suo impegno apostolico per i ragazzi, i gruppi ecclesiali, come pastore saggio e fedele.

Don Meli ha, sempre, rappresentato un punto di riferimento importante per la nostra comunità con la sua vicinanza ai giovani e a tutte le persone più bisognose, oltre che depositario di alti principi morali non comuni a tutti. Da sempre dedito a diffondere valori fondamentali come l’amicizia, l’uguaglianza, l’amore per la vita e per il prossimo, il rispetto per gli altri, la lealtà, lo spirito di sacrificio.
Per tali motivi e per molti altri ancora, il coordinamento cittadino del Movimento Riva Destra, unitamente a Fratelli d’Italia, partito col quale è federato e del quale è parte integrante, intende sollecitare la Civica Amministrazione affinché possa darsi il giusto riconoscimento ad un Uomo, quale Don Meli, che tanto si è speso per la nostra comunità cittadina.
In tal senso, la Legge n.1188 del 1927 consente l’intitolazione delle strade e/o piazze decorsi almeno dieci anni dalla morte del soggetto a cui si desidera dedicare l’area. Ma giova, comunque, precisare che, nel caso di specie, interviene la Circolare n.18 del 1992 emanata dal Ministero dell’Interno come Direttiva alle Prefetture, la quale sancisce che possono essere intitolati luoghi pubblici anche a coloro che siano deceduti da meno di dieci anni, purché l’istanza provenga dall’Amministrazione Comunale che deve, a sua volta, allegare la delibera di G.M. con oggetto, planimetria della piazza/strada e curriculum vitae del defunto.
Per quanto sopra, i sottoscritti firmatari, quali Responsabili e Rappresentanti cittadini del Movimento Riva Destra e di Fratelli d’Italia, avanzano formale
ISTANZA
affinchè l’Amministrazione Comunale e per Essa il sig. Sindaco e la Giunta del Comune di Castelvetrano avviino l’iter previsto dalla Circolare n.18 del 1992 emanata dal Ministero dell’Interno, provvedendo a adottare relativa delibera di G.M. e conseguentemente inoltrare istanza alla Prefettura di Trapani, richiedendo l’intitolazione al Sacerdote Don Baldassare Meli di una strada e/o piazza all’interno di Codesto Comune, proponendo, ove possibile, di dedicare la strada che va dall’incrocio con via Natalino Sapegno che giunge fino alla Chiesa di Santa Lucia.
In via subordinata e nell’esclusivo caso in cui il summenzionato iter non dovesse essere facilmente praticabile, si chiede a Codesta Civica Amministrazione e al sig. Sindaco di intitolare/dedicare a Don Baldassare Meli un’area comunale e/o un edificio comunale e/o un dignitoso spazio insistente all’interno di un edificio comunale.
Inoltre, con la presente, si avanza formale istanza affinché, sulla base delle risorse economiche di Codesto Comune, venga istituita una borsa di studio dedicata a Don Baldassare Meli che possa essere destinata a uno o più studenti meritevoli, ma che, purtroppo, si trovano in precarie condizioni economiche.
Le proposte sopraformulate rappresentano un minimo e doveroso omaggio che la città di Castelvetrano ha il dovere di tributare ad un Uomo capace, perseverante, altruista, buono e integerrimo, quale Don Baldassare Meli,che tanto ha dato alla comunità e che ha sicuramente lasciato un ricordo indelebile nei cuori dei cittadini castelvetranesi.
Fiduciosi dipositivo riscontro, cogliamo l’occasione per porgere distinti saluti.

Carlo Russo
RESPONSABILE CITTADINO MOVIMENTO RIVA DESTRA

Angelo Tigri
VICE COORDINATORE REGIONALE RIVA DESTRA

Avv. Davide Brillo
COMMISSARIO CITTADINO FDI

Angelina Abrignani
CONSIGLIERE COMUNALE FDI