CITYPASS Castelvetrano

[di Francesca Mandina] Proprio così. Anche quest’anno non sono mancati incivili e vandali abituati a scatenare il solito inferno senza nessun rispetto per l’ambiente.

Ecco la spiaggia di Triscina affollata da maleducati, che allestiscono tendopoli per accamparsi fra rifiuti e resti di falò appiccati durante la notte.

Tra i resti dei falò, stamattina, 15 Agosto, ho trovato di tutto. Dal cibo buttato sulla sabbia agli ombrelloni capovolti, sdraie rotte e sedie smantellate, indumenti, borse frigo ancora piene di bibite, teli mare e infradito, vetri rotti e tanti rifiuti sulle dune.

Che dire? Noi persone civili saremo costretti a recuperare tutti quei resti lasciati da molte persone che, sono sicura , frequentano altre spiagge e poi vengono ad inzozzare questa nostra spiaggia, meravigliosa ed accogliente.

Faccio un appello a tutti i residenti e i villeggianti di Triscina perché si armino di pazienza. Anche questa volta ci metteremo a ripulire la spiaggia. Cercheremo di ripristinare una condizione di normalità!
Ma non si dimentichi. L’appello- denuncia -è rivolto anche all’amministrazione comunale, purtroppo assente. Dovevano intervenire i vigili per controllare le spiagge in balia di deturpatori e per far smontare le tende, che ancora sono qui ad invadere il litorale la mattina del 15 Agosto.

Spesso siamo costretti a pulire e mantenere pulita la spiaggia da soli.

Francesca Mandina