Spero di riuscire sempre a guardare al mio contesto sociale
“con uno sguardo ossessionato dal vero
e distratto dalla bellezza” (Roberto Saviano)

A Castelvetrano è da poco nato un Gruppo associato al FAI: il FAI ( Fondo italiano ambiente ) è una Fondazione che nasce nel 1975 con lo scopo di tutelare, salvaguardare e valorizzare il patrimonio artistico e naturalistico italiano collaborando con i cittadini e le Istituzioni. La sua attività si concretizza in più ambiti :
Promuovere l’educazione e la sensibilizzazione della collettività alla conoscenza, al rispetto, alla cura dell’arte e della natura organizzando mostre, visite guidate, laboratori didattici .

Vigilare ed intervenire sul territorio in difesa del paesaggio e dei beni culturali laddove vengono minacciati, per proteggerli attraverso segnalazioni o attraverso la mobilitazione attiva.
Restaurare, gestire e riaprire al pubblico quei beni storici, artistici e naturalistici che vengono ricevuti o affidati per donazione : boschi e coste, parchi e giardini, castelli e dimore storiche, ville e abbazie, ecc .

Organizzare campagne specifiche : attualmente “Salva l’acqua” è la campagna che il Fai sta portando avanti per sensibilizzare i cittadini al risparmio ed al recupero di una risorsa preziosa. Nelle giornate dedicate ai luoghi del cuore i cittadini possono votare i tesori che più amano e che vorrebbero salvare dal degrado e dall’abbandono. I primi 3 luoghi classificati vengono poi recuperati dal Fai attraverso interventi sostenuti con l’erogazione di contributi economici (al secondo quest’anno è arrivato il fiume Oreto).

Coinvolgere insegnanti e studenti in progetti di educazione all’ambiente e al patrimonio storico-artistico per promuovere l’amore e la conoscenza dell’ambiente, del paesaggio e del patrimonio storico-artistico perché l’amore per la bellezza e la reazione di tutela quando viene deturpata, va coltivata sin da piccoli.
La nostra 1° iniziativa a cui siete tutti invitati a partecipare e di cui sarà al più presto reso noto il programma, sarà il 23 Marzo per le Giornate di Primavera, una manifestazione nazionale dedicata alla scoperta del patrimonio artistico del nostro paese, in cui, come in tanti altri luoghi in Italia, saranno gli studenti a fare da Ciceroni in una visita guidata.

La creazione di una sezione del Fai nel nostro paese è una iniziativa fortemente voluta dal nostro gruppo nell’intento di poter utilizzare le tante ed importanti potenzialità di una Fondazione quale il FAI, per prendersi cura di Castelvetrano partendo dalle risorse che ancora possediamo e che potrebbero renderci ricchi : il nostro patrimonio artistico e naturalistico e la possibilità di sensibilizzare le giovani generazioni nelle cui mani è il nostro futuro.

Il momento che stiamo vivendo è decisivo, siamo ad un bivio: se ancora una volta voteremo per la vecchia politica, quella collusa con la mafia, quella che ha ridotto il nostro paese nelle condizioni di degrado e di povertà in cui è, credo che nel baratro in cui ormai ci troviamo, non ci resterà che abbandonare ogni speranza e recitare un “de profundis”. Voglio invece ancora sperare con tutta me stessa che la parte pulita della nostra Comunità, (compresi tutti coloro i quali delusi ed arrabbiati, da tempo non votano più), possa avere il sopravvento. E che, aldilà del colore politico, sia la voglia di cambiamento ed un moto di orgoglio e di riscatto ad unirci scegliendo qualcuno che incarni onestà e competenza.

NON POSSIAMO PIU’ PERMETTERCI DI CHIUDERE GLI OCCHI, DI DELEGARE, MENO CHE MAI DI CONTUNUARE A SBAGLIARE.

Graziella Zizzo responsabile FAI – SEZIONE CASTELVETRANO