fabrizio ferracaneGrande successo per la fiction Il capo dei capi, in onda ogni giovedì su Canale 5. La serie racconta la vita di Totò Riina partendo dall’infanzia complicata fino al comando di “Cosa Nostra”, ripercorrendo tutte le tappe che ne hanno segnato la scalata al potere.

Nel cast ci sarà anche Fabrizio Ferracane, un giovane attore di Castelvetrano con un eccellente carriera in teatro, ha lavorato con grandi artisti come Giancarlo Giannini e Giuseppe Tornatore, sarà inoltre protagonista di puntata nell’ultimo episodio di Distretto di Polizia 7.
Fabrizio interpreta nel film la figura di Vito Maranza, un killer alle dipendenza di Riina.

Breve biografia di Fabrizio Ferracane

Fabrizio Ferracane nasce a Mazara del Vallo il 13/7/75 ma vive a Castelvetrano tutto il periodo degli studi scolastici. Dopo gli studi liceali frequenta la Scuola di Teatro Teatès diretta da Michele Perriera a Palermo.
Finita la scuola si trasferisce a Roma e inizia una serie di studi teatrali e laboratori con vari registi. Studia con Franco Scaldati e Riccardo Caporossi da cui viene diretto a Noto in “Giufà e la sua ombra” scritto dallo stesso Scaldati. Lavora con Mimmo Cuticchio a Santarcangelo dei Teatri, con Marco Martinelli del Teatro delle Albe e segue per un paio di anni Giuliano Vasilico’ con degli studi sull’”Amleto” di W. Shakespeare che viene messo in scena al Teatro Politecnico di Roma, e sull’”Amadeus” di Peter Shaffer.

Lavora pure in cinema e lo fa con Giuseppe Tornatore in “Malena”. Gira uno spot pubblicitario in Romania per la birra nazionale rumena Birra Ursus. Lavora con Giuditta Lelio nei “Giganti della Montagna” di Pirandello. A Santarcangelo di Romagna conosce Eugenio Sideri regista ravennate che lo vuole nel “Filottete” di H. Muller prodotto da Santarcangelo dei Teatri e LadyGodivaTeatro. Insieme conducono un master all’interno della scuola interpreti e traduttori di Forli sul rapporto tra la traduzione teatrale e la sua messa in scena e dopo realizzano una lettura al Festival Letteratura di Mantova “Le nevrosi sessuali dei nostri genitori” di Barfuss. Intanto continua a studiare con PierPaolo Sepe, Emma Dante, Danio Manfredini, Massimiliano Civica, anche Teatro-Danza con Alessandra Fazzino, Claudio Collovà, Arturo Cirillo, Davide Iodice.

Lavora con Giancarlo Giannini in “Credo- l’innocenza di Dio” uno spettacolo teatrale multimediale e musicale diretto dal maestro Andrea Molino per il 5° Summit dei Premi Nobel per la Pace. Nel 2004 presenta per Cave di Cusa Festival “Ora va meglio” uno studio sugli effetti della guerra. Dirige e scrive con Giuseppe Massa “Sutta Scupa” presentato per la rassegna “Da dentro a fuori” nell’Ex carcere delle Benedettine di Palermo, al Rialto a Roma, all’Elicantropo di Napoli, al Festival di Strasburgo, alle Colline Torinesi ed ad oggi in tourneè. E’ presente nella serie “Il commissario Montalbano” tratto dai romanzi di Andrea Camilleri. Lavora con Pier Paolo Sepe in “L’ Uomo Piegato” di Toni Negri andato in scena a Roma ed al BurgTheatre di Vienna. Gira con Enzo Monteleone ed A. Sweet il Film- Tv Il Capo dei Capi prodotto dalla Tao Due – Nova Film che uscirà il prossimo ottobre in 6 puntate su canale 5 , e Distretto di Polizia 7 dove sarà protagonista di puntata nell’ultimo episodio.