Arriva in TV la storia di Emanuela Loi. Domenica 28 gennaio su Canale 5, per il terzo appuntamento del progetto “Liberi Sognatori”,  il film del regista Stefano Mordini ripercorre i momenti significativi della vita della giovane poliziotta che perse la vita a 24 anni nell’attentato al giudice Borsellino e ai suoi ‘angeli custodi’.

Nel cast troviamo Riccardo Scamarcio (nel ruolo di Montinaro), Ivana Lotito (Claudia Loi) e l’attore castelvetranese Fabrizio Ferracane nel prestigioso ruolo di Paolo Borsellino. Il racconto parte dal colloquio della giovane poliziotta per entrare in Polizia per arrivare a quel tragico 19 luglio del 1992 con la strage di via D’Amelio. Emanuela quel giorno è diventata la prima donna poliziotto morta in servizio, uccisa dalla mafia.

“Quando Stefano Mordini – racconta Fabrizio – mi propose il ruolo di Borsellino rimasi senza parole per almeno 13 secondi, nel senso che me lo vidi davanti IL GIUDICE BORSELLINO e dietro di lui vidi i suoi compagni di “morte”, la sua famiglia, Giovanni Falcone, e tutti i mafiosi che lo volevano morto, nel senso che immaginai, sentii, toccai tutto il peso di ESSERE PAOLO BORSELLINO.

Con Mordini ci siamo concentrati, visto la sceneggiatura, visto la presenza/assenza del personaggio in questo film, dicevo ci siamo concentrati più su un aspetto Umano”