Eppur si muove la politica castelvetranese nonostante la difficile crisi dei rifiuti e delle conosciute difficolta’ di bilancio.

felice errante sindaco castelvetranoAnnunciato, nei prossimi giorni, l’ennesimo “ritocco” della Giunta comunale. Il sindaco , Felice Errante, lo aveva fatto intendere nel corso di una recente intervista a RCV che l’ attuale squadra di assessori non sarebbe rimasta la stessa. Cosi e’ stato.

Nel mezzo di tanti problemi Errante e suoi alleati, hanno trovato il tempo per far quadrare i rinnovati equilibri politici e che probabilmente gettano le basi per una futura candidatura a sindaco condivisa. Dalle porte di Palazzo Pignatelli escono come spifferi nomi cognomi dei nuovi assessori e anche degli uscenti.

Tranne variazioni, dell’ ultima ora (in politica, a Castelvetrano, il condizionale e’ d’obbligo) stanno preparando le loro cose nelle stanze assessoriali, il vice sindaco Giuseppe Rizzo, l’ assessore alla Cultura , Toto’ Stuppia e l’ unica donna presente in giunta, Matilde Mattozzi.

Ovviamente gli addetti ai lavori sanno gia’ tutto. Il caldo di questi giorni consiglia di stare sotto l’ombrellone e nel classico luogo di relax i nomi dei nuovi possibili assessori girano come il vento di brezza marina. Il posto dei tre uscenti, dovrebbe essere preso da due donne.

Nell’ordine: Giusy Etiopia ex consigliere comunale di ” Castelvetrano Futura” lista fedelissima ad Errante; da Giovannella Falco, assistente sociale al comune di Campobello di Mazara,neofita della la politica castelvetranese e sostenuta dal gruppo che fa riferimento all’ ex consigliere e assessore Luciano Perricone.

Il terzo posto, dovrebbe spettare all’ imprenditore Nicola Li Causi, figlio del compianto Vito, che fu nel percorso politico,sindaco di Castelvetrano e deputato nazionale. Il giovane Li Causi, sarebbe organico alle posizioni di Stuppia e al progetto di ” Sicilia Futura”.

L’ ufficialità degli incarichi potrebbe avvenire gia’ dalla prossima settimana, al ritorno del sindaco Errante da una breve vacanza.Dunque, gli oppositori di Errante che chiedono le dimissioni del sindaco e della Giunta, possono continuare a prendere dosi di gastroprotettori.

Errante, non solo non di dimette, ma probabilmente, sta organizzando la squadra per favorire il suo successore all’ interno dell’asse politico con il deputato Giovanni Lo Sciuto e contro l’ eventuale candidato proposto dal Pd e dai suoi possibili alleati.

A 10 mesi dalle prossime elezioni stanno iniziando le grandi manovre per sostituire Errante che ha gia’ detto di non ripresentarsi. Resta da chiedersi se nel suo gruppo gia’ e’ stato scelto il prossimo candidato alla poltrona di primo cittadino. A Castelvetrano, tutti sanno gia’ che Luciano Perricone e Toto’ Stuppia hanno ambizioni precise e intendono competere per la carica di sindaco.

Filippo Siragusa
per GdS