Se non ascolti i giovani, loro non ti ascolteranno. Bisogna guardare vedendo, ci sono mille modi, mille
mondi, mille piccole isole da ascoltare, quando l’urlo è assordante o semplicemente non c’è e il silenzio
circonda ogni cosa, ogni mente, ogni sguardo, le parole non servono se non sono vere, sentite, vissute e
condivise. Enrico Galiano, professore e scrittore, parte da se, dalle sue esperienze di vita, da aneddoti che fanno sorridere e riflettere, esperienze che tanto lontane non sono dai sentimenti dei giovani che si sentono incoraggiati ad osare e a sentirsi all’altezza di un mondo che a volte fa paura. Con un linguaggio semplice e diretto, venerdì 25 ottobre nell’Aula Magna del Liceo Scientifico, il prof. E. Galiano hamconquistato gli studenti intervenuti dimostrando che per insegnare bisogna affascinare, capire e
condividere.

SI ringrazia la dirigente Prof. G. Barresi e la prof. E. Messina, per aver regalato all’Istituto questa interessante e costruttiva occasione di incontro con l’autore di diversi libri che hanno come protagonisti adolescenti alle prese con attuali problematiche. Perché la crescita nasce dalla differenza dei vari punti di vista.