Sono rimasti sbalorditi gli impiegati del Parco di Selinunte che ieri pomeriggio hanno assistito all’atterraggio di due enormi elicotteri militari nell’area ovest del sito archeologico.

Atterrati intorno alle 15:30, i mezzi sono rimasti per alcune ore, probabilmente a causa di un’avaria ad uno dei due mezzi. Chi ha assistito alle fasi di atterraggio racconta infatti di aver udito uno strano rumore prima che uno dei mezzi cambiasse rotta per effettuare l’atterraggio.

In questo momento nel mediterraneo si sta svolgendo il Trident Juncture 2015, la più importante esercitazione NATO a larga scala, nella quale sono coinvolti circa 36.000 militari.

Il mezzo fotografato da Salvatore Casamento al Parco di Selinunte assomiglia molto ad un  Sikorsky S-80, il più grande e pesante elicottero in dotazione alle Forze Armate degli Stati Uniti d’America, comunemente soprannominano come “Hurricane Maker” (in inglese crea uragani) a causa del flusso d’aria generato dal rotore principale a sette pale. Ogni unita costa circa 25 milioni di dollari.

I militari non hanno negato la possibilità di qualche foto “ricordo”.

elicottero militare casamento

elicottero militare