Commissione Straordinaria COMUNICATO – In merito alla questione in oggetto indicata, appare utile fornire un quadro aggiornato relativo alle vicende concernenti la gestione del servizio rifiuti.

Si premette che permangono le numerose criticità, le più rilevanti delle quali afferenti ai notevoli limiti strutturali della dotazione impiantistica utilizzata per lo smaltimento e alla scarsa percentuale di raccolta differenziata, attestata intorno al 2,5%.

Ciò posto, si riferisce che lo smaltimento della quasi totalità dei rifiuti (corrispondente al 97,5%) avveniva prima, con regolarità, presso la discarica di C.da Borranea nel territorio di Trapani, impianto, tuttavia, entrato in crisi nel mese di ottobre 2017.

Dal mese di gennaio 2018, il suddetto impianto è stato chiuso e, in linea con le direttive delle competenti Autorità Regionali, è stato autorizzato il conferimento presso la discarica “Catanzaro Costruzioni” di Siculiana, discarica, quest’ultima, successivamente chiusa a decorrere dall’1 giugno u.s., per effetto della mancata reitera dell’Ordinanza del Presidente della Regione Siciliana n. 2/Rif del 2018, con la conseguente impossibilità, dalla su indicata data, di proseguire il conferimento dei rifiuti nella stessa discarica.

Da ultimo, con decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti n. 535 del 6 giugno u.s., è stato autorizzato il conferimento, da parte di questo Comune, presso l’impianto della Trapani Servizi s.p.a. per un quantitativo pari a 37,0 T/g, con una conseguente riduzione rispetto all’originaria quantità di 45 tonnellate, nonchè presso la discarica di Motta Santa Anastasia (CT).

Al quadro delineato si aggiunge, poi, la circostanza che il servizio di raccolta e conferimento dei r.s.u. è stato affidato in via temporanea, con il ricorso al meccanismo della proroga, nelle more dell’espletamento della gara quinquennale, alla società DUSTY s.r.l. con sede in Catania.

La mancata individuazione del soggetto gestore, dovuta al protrarsi della definizione del contenzioso amministrativo instaurato dalla ditta aggiudicataria ha, infatti, inevitabilmente inciso sui tempi dell’effettiva entrata a regime della differenziata mediante il sistema della raccolta “porta a porta”.

Si rappresenta, in proposito, che l’Organo giurisdizionale in sede amministrativa ha definito il contenzioso lo scorso 5 luglio 2018, circostanza questa che consentirà all’ Amministrazione di procedere all’aggiudicazione e contrattualizzazione con l’impresa aggiudicataria.

Stante la concomitanza con la già avviata stagione estiva, in atto la raccolta continua ad essere effettuata dalla ditta DUSTY srl fino a scadenza contrattuale (30 settembre 2018).

Con riguardo, più specificatamente, alla situazione emergenziale in atto, si rende noto che la mancata raccolta di RSU sul territorio del Comune, dovuta alla scadenza dell’autorizzazione presso la discarica di Siculiana – Montallegro a far data dall’01/06/2018 e ai tempi di contrattualizzazione con la Trapani Servizi S.p.A. hanno causato un accumulo, su tutto il territorio Comunale, di rifiuti non raccolti nell’ordine di circa duecentocinquanta tonnellate.

Dal giorno 08.06.2018 si è avviato il conferimento dei rifiuti presso la Trapani Servizi S.p.A., riuscendo a conferirne ridottissime quantità a causa dei sopraggiunti limiti giornalieri complessivi imposti dall’autorizzazione Regionale all’impianto della Trapani Servizi S.p.A., della chiusura dell’impianto nelle giornate festive, nonché dei frequenti guasti tecnici all’impianto ciò comportando che i conferimenti, in alcune giornate, non sono neppure avvenuti.

Gli eventi soprascritti hanno generato un ulteriore notevole incremento degli abbancamenti di rifiuti sul territorio comunale, raggiungendo, oggi, una quantità stimata di circa seicento tonnellate.

Per far fronte alla eccezionale situazione di crisi ambientale appena descritta, al fine di prevenire ed eliminare i gravi pericoli che, ad oggi, minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana, la Commissione Straordinaria ha emesso, nel preminente interesse pubblico, l’ordinanza contingibile ed urgente n.45/2018 dell’11.06.2018, trasferendo presso il sito di stoccaggio temporaneo del Polo Tecnologico, circa 600 tonnellate di rifiuti tra quelli indiscriminatamente abbancati sul suolo.

Occorre pure considerare che la produzione attuale di RSU sul territorio è pari a circa quarantacinque tonn./die, destinata ad un aumento esponenziale, fino ad un massimo di circa 55 tonn./die nella stagione estiva, in conseguenza dell’aumento della popolazione dovuta alle presenze turistiche.

Per tali motivi, questa Commissione ha adottato l’ulteriore ordinanza n. 52 del 3 luglio 2018, con la quale è stato individuato in un impianto ubicato a Sciacca il sito per conferire i rifiuti abbancati al Polo Tecnologico e sparsi sul territorio, successivamente modificata con ordinanza n. 53 del 10 luglio 2018 che ha previsto l’impianto di Bellolampo (PA) quale sito per conferire i sopradetti rifiuti.

Per accelerare i tempi di raccolta dei rifiuti, la ditta DUSTY srl, dalla giornata di ieri, ha avviato la raccolta straordinaria attraverso l’utilizzo di tre auto compattatori che si aggiungono ai tre automezzi già dedicati alla raccolta ordinaria.

I notevoli quantitativi di rifiuti da smaltire hanno reso necessario il ricorso a ulteriori due mezzi di grosse dimensione del tipo auto compattatore semi rimorchio da 48 mc. nonché l’impiego di due pale gommate.

Le operazioni di raccolta sono state già avviate nella località di Triscina e nelle strade ricadenti nel quartiere Belvedere, dove si sono registrate le maggiori criticità e proseguiranno, alacremente fino al ripristino della normalità.

La Commissione Straordinaria