Gruppi Consiliari Comune di Castelvetrano – Noi sottoscritti, in rappresentanza dei gruppi consiliari, Fratelli D’Italia, Gruppo misto, Insieme si Può, Obiettivo Città,  Partito Democratico, Ricominciamo Insieme, in queste settimane tanto difficili per la nostra comunità, abbiamo sentito forte la necessità di avviare un confronto con l’Amministrazione offrendo massima collaborazione e disponibilità a partecipare e portare avanti, in raccordo con la stessa, qualsiasi iniziativa necessaria a fronteggiare l’attuale emergenza sanitaria, con grande senso di responsabilità e maturità. Attesa, inoltre,  la crescente preoccupazione che pervade i nostri concittadini,  non abbiamo mai cessato di esercitare il ruolo di proposta, iniziativa e di controllo del Consiglio Comunale, pur avendo dovuto sospendere l’attività consiliare, dando così il senso di una unità di intenti in un momento tanto complicato, che abbiamo più volte auspicato e praticato,  continuando a lavorare e manifestando il nostro lavoro, attraverso decisioni unitarie della Conferenza dei Capigruppo consiliari. Malgrado le difficoltà abbiamo effettuato decine di proposte atte a meglio fronteggiare l’emergenza covid-19 che andavano nella direzione sia dell’organizzazione della macchina comunale che  del sostegno concreto e diretto alle famiglie e alle imprese oltre che alla prevenzione sanitaria. Abbiamo interloquito con gli organi di vertice della nostra ASP provinciale e non abbiamo mai fatto mancare a questa Amministrazione il sostegno alle iniziative proposte.

Abbiamo autonomamente concesso, al Sindaco, la delega a rappresentare le Istituzioni di questa Città. Oggi dopo diverso tempo e diverse sollecitazioni effettuate, riteniamo che  il Sindaco abbia disatteso quanto proposto dalla Conferenza dei capigruppo, il cui obiettivo era  volto ad attuare sul territorio comunale una prevenzione il più possibile efficace e di contenimento del virus ed un sostegno reale ai cittadini. Il Sindaco ha altresì dimostrato scarsa sensibilità istituzionale, non avendo instaurato  alcun dialogo con le forze di opposizione e non avendo dato nessun riscontro alle numerose note inviate, portando avanti una azione amministrativa isolata ed  inadeguata per l’emergenza che stiamo vivendo e perdendo l’occasione di rappresentare al meglio la delega ricevuta da parte di tutta l’opposizione, oltre che di rappresentare al meglio una intera città.

Tuttavia, abbiamo il dovere di continuare a sollecitare questa Amministrazione a porre in essere tutte le iniziative che appaiono più urgenti ed utili per affrontare l’emergenza, di non abbandonare la nostra comunità che chiede, con sempre maggiore forza, informazioni, istruzioni, consigli, sostegno.

Sentiamo la necessità, pertanto, di ribadire le nostre proposte, auspicandone  l’immediata attuazione.

La preoccupazione in Città aumenta e riteniamo che sarebbe opportuno adottare alcune delle misure, già proposte con le note inviate al Sindaco il 10, il 17 e 20 marzo scorso, per fronteggiare e aggredire l’emergenza sanitaria e le sempre crescenti problematiche che la nostra Città sta affrontando:

 

  • Intensificare i controlli sugli spostamenti per le strade e pubblicizzare i controlli al fine di responsabilizzare la cittadinanza;
  • Attivarsi così come indicato nell’ordinanza n. 6 del Presidente della Regione Siciliana e utilizzando per intero il contributo previsto per il nostro Comune di euro 11.837,38,  per  procedere in maniera celere e preventiva a sanificare le strade del centro abitato, degli edifici pubblici, degli edifici scolastici, interventi divenuti obbligatori dopo l’emissione dell’ordinanza de Presidente della Regione Siciliana citata;
  • Raccordo con le istituzioni competenti in materia sanitaria per predisporre eventuali ulteriori misure straordinarie;
  • Aumentare la comunicazione istituzionale alla popolazione, rassicurandoLa con comunicati chiari e coincisi;
  • Agevolare il recupero di mascherine e guanti per quella attività che sono costrette a star aperte per erogare servizi essenziali quali supermercati, negozi rionali di generi alimentari, carnezzerie, pescherie e altri ancora del comparto. Inoltre erogare lo stesso servizio per le attività individuate nell’allegato 1 e 2 del DPCM che individua le attività che possono rimanere aperte in quanto erogatori di servizi essenziali.
  • Verificare se tutti i cittadini che si sono trasferiti nella nostra città provenienti dal nord o dalle zone a rischio si sono regolarmente registrati e segnalati alle autorità competenti in materia e stiano provvedendo all’eventuale periodo di auto quarantena.
  • Prevedere misure di sostegno economico ai cittadini con la sospensione del pagamento dei tributi locali e delle relative scadenze di rateizzi concessi ad imprese e cittadini, nonché istituire un piano per le famiglie senza reddito.


Chiediamo che le suddette proposte vengano portate avanti senza ulteriore indugio, diversamente ci adopereremo con tutti gli strumenti possibili a nostra disposizione per procedere con la massima urgenza e celerità.

Castelvetrano lì 27/03/2020

Fratelli D’Italia                    f.to  Angelina Abrignani (n.q. di capogruppo)
Gruppo misto                    f.to Rossana Ditta (n.q. di capogruppo)
Insieme si Può                    f.to Rosy Milazzo (n.q. di capogruppo)
Obiettivo Città                   f.to  Calogero Martire  (n.q. di capogruppo)
Partito Democratico          f.to Monica Di Bella (n.q. di capogruppo)
Ricominciamo Insieme     f.to Francesco Casablanca (n.q. di capogruppo)