L’insediamento della Commissione prefettizia al comune di Castelvetranno rappresenta, a mio avviso, una grande opportunità per i cittadini, perché verrà passato al vaglio l’operato di questa amministrazione e, qualunque sarà l’esito, di certo sarà foriero di numerose risposte”.

Lo ha detto all’Adnkronos Elena Ferraro, l’imprenditrice minacciata dalla mafia di Castelvetrano commentando la decisione del Prefetto di Trapani, Giuseppe Priolo di fare un accesso agli atti del Comune per verificare infiltrazioni mafiose nella città del latitante Matteo Messina Denaro.

Elena Ferraro

È innegabile e lapalissiano che la città è contaminata dal sistema mafioso – dice Ferraro – ma è altresì evidente che la stragrande maggioranza della popolazione è composta da persone oneste che lottano ogni giorno per il riscatto della dignità personale e sociale.

Il compito della commissione sarà quello di vagliare l’operato dell’amministrazione al fine di evidenziare ed isolare eventuali responsabilità. Io ho incondizionata fiducia nella prefettura di Trapani e augurando un buon lavoro ai commissari rimango in attesa di conoscere l’esito della indagine.

fonte. AdnKronos