L’Efebo di Selinunte, ha già fermato il suo cammino verso il Parco Archeologico di Selinunte per il periodo dell’ EXPO. La soprintendenza, competente per territorio, ha chiesto al comune una fideiussione a garanzia della famosa statuetta, per la ragguardevole cifra di 7 milioni di Euro.

Tanto infatti, il valore attribuito dagli esperti all’ Efebo di Selinunte, in gergo chiamato “lu Pupu”. Una richiesta che ha scompaginato i piani dell’ amministrazione Errante, che aveva annunciato a maggio il trasferimento dell’ opera d’ arte presso il Baglio Florio di Selinunte.

efebo selinunte 2015

La richiesta della fideiussione ha fermato, almeno per adesso, il trasferimento, per ragioni anche economiche. La stipula di un contratto di fideiussione assicurativa per un valore cosi alto costerebbe oltre 20 mila euro. Somma, non prevista nei conti del comune.

Conferma il problema, anche Alessandro Quarrato, stretto collaboratore di Felice Errante.

Abbiamo dovuto fare i conti con la richiesta della soprintendenza che, oltre all’ aspetto assicurativo, legali trasferimento anche altri vincoli burocratici. Se riu scirà l’ amministrazione a superare alcuni cavilli burocratici e tecnici l’ Efebo potrà essere trasferito. La volontà del sindaco Errante, da sola non basta”

di Filippo Siragusa
per GdS