E’ giunta oggi pomeriggio la notizia dell’assoluzione di Giuseppe Fontana e Lillo Giambalvo. I due erano stati coinvolti nell’ambito dell’operazione antimafia denominata “EDEN 2”.

Immediatamente liberi quindi i due castelvetranesi per “non aver commesso il fatto”. I PM avevano chiesto 7 anni di reclusione per Lillo Giambalvo e 5 anni e 4 mesi per Giuseppe Fontana. Il giudice oggi ha disposto la loro scarcerazione.

Giambalvo ricopriva la carica di consigliere comunale del Comune di Castelvetrano. Circa un mese dopo gli arresti, si dimise dall’incarico al fine di consentire una serena prosecuzione dei lavori dell’Ente.

fontana-giambalvo

Accolte invece, anche se in misura ridotta, le richieste di condanna degli altri 11 imputati: Girolamo Luca Bellomo 10 anni e 10 mesi; Rosario Cacioppo 10 anni e 10 mesi; Leonardo Cacioppo 8 anni e 9 mesi; Ruggero Battaglia 8 anni; Giuseppe Nicolaci 6 anni; Salvatore Vitale 6 anni e 8 mesi; Salvatore Marsiglia 6 anni; Giovanni Ligambi 1 anno e 2 mesi; Benito Morsicato 2 anni; Marco Giordano 1 anno. Salvatore Lo Piparo 2 anni.

Un altro troncone del processo è in corso invece dinanzi al Tribunale di Marsala, dove sono tre gli imputati, Luciano Pasini, Andrea Pulizzi, e Vito Tummarello.