Iniziano a farsi avanti i primi candidati alle prossime elezioni regionali e nazionali. Nella corsa per un posto all’Ars, in particolare, dopo l’annuncio della candidatura di Martino Morsello, che sarà supportato dalla Dc dell’on. Rotondi e dal movimento locale Lilybeum Felicittà, è partita la corsa di Antonio Parrinello, Nino Oddo. Quest’ultimo si vuole ricandidare, ma non trova spazio in nessuna lista.

Corsa partita anche per l’on. Giulia Adamo, che nel 2006, nonostante il mancato appoggio (anzi, l’ostruzionismo) di una parte di Forza Italia, ottenne un successo che andò al di là di ogni previsione, con 15.000 voti di preferenza, metà dei quali solo a Marsala. Adamo è sempre in Forza Italia, sempre in guerra con tutti.
Oltre a Giulia Adamo, dovrebbe candidarsi all’Ars anche Eleonora Lo Curto, per la quale c’è un posto sicuro nel listino di Raffaele Lombardo.

Alle nazionali (non è ancora chiaro se alla Camera dei deputati o al Senato) si dovrebbe presentare l’avvocato Stefano Pellegrino, presidente della locale Camera penale, tradizioni familiari socialiste e «regista» dell’elezione del sindaco Renzo Carini. Le ultime voci lo danno «Mi hanno chiesto di candidarmi – ha dichiarato a La Sicilia – ma prima di dire si voglio chiarezza sullo schieramento che mi sosterrà».
Circola invece la notizia della possibile candidatura al parlamento nazionale, nel Pd, dell’ex sindaco Eugenio Galfano.
Chi non trova spazio è Massimo Grillo. Alternativamente circolano le notizie delle sue adesioni al Partito Democratico o della sua adesione al Partito della Libertà di Berlusconi. Grillo ha chiesto anche di candidarsi in quota “Borsellino” nella lista “La sinistra e l’arcobaleno”, per le Regionali. Ma ha avuto un netto rifiuto proprio dall’entourage di Borsellino. A rappresentare il movimento dell’ex candidata alla Presidenza della Regione sarà probabilmente l’avvocato Giuseppe Gandolfo.

http://sicilia2008.splinder.com/