ASCOLTA L'ARTICOLO

Una delle sue passioni era quella della pittura e negli anni aveva donato dipinti su tela al reparto di Ematologia dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano dove è stata sotto cura la moglie poi scomparsa. Ora se n’è andato pure lui: Pietro Giongrandi, 90 anni, ex maresciallo dei carabinieri in pensione, è morto a Mazara del Vallo. Con i medici e il personale di Ematologia di Castelvetrano aveva sempre mantenuto un rapporto particolare, sia durante il decorso della malattia della moglie che dopo la morte. Nel 2020, appena dopo l’apertura del reparto a Castelvetrano, aveva donato una tela da esporre nelle sale d’attesa: «Ho scelto di dipingere dei fiori perché portano colore e allegria in un luogo dove si cura gente che soffre», disse allora a CastelvetranoSelinunte.it.

Oggi l’intera equipe medica lo ricorda con affetto: «Lui compiva gli anni lo stesso giorno in cui li compiamo io e la dottoressa Carla Marino – racconta Vincenzo Leone che guida il reparto – era una persona amata da tutti. Circa un anno fa mi telefonò per invitarmi a casa sua a Mazara del Vallo e quando l’andai a trovare era attorniamo da ex colleghi carabinieri arrivati apposta dal Veneto per incontrarlo. Ebbi conferma della bontà del signor Giongrandi e di quanto fossi amato in maniera generosa dalle persone».

AUTORE.