Si è spento oggi all’età di 73 anni l’ingegnere Matteo Venezia, uomo di grande cultura e profondo conoscitore del nostro territorio. Laureatosi in ingegneria a Palermo nel 1972 ha svolto la professione presso lo studio di Via San Martino, fino alla sua scomparsa. E’ stato anche docente ordinario di meccanica e macchine per oltre 30 anni. Durante la sua carriera ha ricevuto diversi incarichi dalla soprintendenza ai Beni Culturali di Trapani per lo studio di materiali archeologici rinvenuti negli scavi di siti preistorici della provincia. Ha partecipato in qualita’ di esperto del territorio e dei suoi monumenti a diversi corsi di formmazione professionale. E’ stato assessore all’urbanistica e vice sindaco durante la sindacatura Bongiorno e ha ricoperto l’incarico di consulente per il settore “urbanistica” durante le sindacature di Gianni Pompeo e Felice Errante.

L’ing. Venezia era pronipote di Giovan Battista Ferrigno ed è stato un pilastro della storia di Castelvetrano. Ha partecipato con propri lavori e studi a convegni archeologici internazionali con relative pubblicazioni degli atti dei convegni. Ha pubblicato diversi lavori riguardanti la storia e i monumenti di Castelvetrano su diversi giornali locali quali: “Helios”, “Il nuovo risveglio”, “il Belice”.

Ha pubblicato inoltre diversi suoi lavori su Castelvetrano e il suo territorio insieme a Francesco Saverio Calcara, Giuseppe Bonanno, Aurelio Giardina ed Enzo Napoli. Per le sue importanti ricerche storiche nel 2003 ha ricevuto un premio da parte della Città di Castelvetrano.

La celebrazione delle esequie è fissata per domani mattina alle 11:30 in Chiesa Madre a Castelvetrano.