Cosa ci fanno due pecore morte – trovate a distanza di qualche giorno l’una dall’altra – sul litorale di Triscina di Selinunte? Sta indagando la Polizia Municipale di Castelvetrano sui due rinvenimenti nella frazione: la presenza della prima carcassa è stata segnalata da un cittadino lo scorso venerdì sull’arenile, in prossimità della strada 61 della borgata. La seconda pecora morta, invece, è stata trovata sulla spiaggia, all’altezza della strada 59.

L’ispezione effettuata sulla prima carcassa ha consentito alla Polizia Municipale di accertare che l’animale era sprovvisto del microchip, dispositivo che consente di risalire all’allevatore proprietario. Sulla seconda carcassa sono ancora in corso gli accertamenti da parte del medico veterinario. Non è escluso che le due carcasse siano arrivate sulla spiaggia trasportate dalle forti correnti di scirocco degli ultimi giorni. Ma ci sarà da capire se prima siano state uccise e poi buttate in acqua o siano morte, per cause naturali, in prossimità della spiaggia, seguendo il gregge del quale avrebbero fatto parte.