tribunale marsalaIl 36enne castelvetranese Calogero Furnari è stato assolto dal giudice Sara Quittino dall’imputazione di detenzione, a fini di spaccio, di sostanza stupefacente. A difendere l’imputato è stato l’avvocato Giuseppe Ferro di Gibellina.

Furnari era finito in manette, ad opera dei carabinieri, il 9 ottobre 2013 dopo un inseguimento in autostrada. Con lui, fu arrestato Vincenzo Firenze, 47 anni, anch’egli di Castelvetrano, che è già stato processato con rito abbreviato e condannato a un anno e 8 mesi di carcere.

Firenze e Furnari furono raggiunti e bloccati dai carabinieri della stazione di Salemi allo svincolo per Campobello di Mazara. Poco prima, i militari videro che da un finestrino dell’auto inseguita fu gettato un sacchetto di plastica, all’interno del quale c’erano 731 grammi di marijuana.

fonte. TP24.it