Da domani metà della popolazione studentesca degli Istituti superiori di Castelvetrano tornerà in aula. Sarà un rientro particolare per gli alunni che si dovranno abituare, in questo primo periodo, sia a lezioni in presenza che con didattica a distanza. In classe, infatti, si ritroveranno a settimane alterne: si inizia domani con un primo gruppo e poi, la settimana successiva, un altro gruppo. “Occorreva riportare i ragazzi a scuola – commenta Rosanna Conciauro, dirigente scolastico dell’Istituto Alberghiero ‘Virgilio Titone’ – è dal 24 ottobre che abbiamo dovuto affrontare l’anno scolastico con la didattica a distanza”. Per il ritorno a scuola, però, non mancano le preoccupazioni, soprattutto per i comportamenti al di fuori dell’ambiente scolastico: eventuali assembramenti all’esterno degli istituti e i comportamenti a bordo dei pullman che utilizzeranno gli alunni provenienti dai paesi vicini. La Conciauro invita tutti alla “responsabilità nei comportamenti”.

“I ragazzi sono davvero stanchi e demotivati dalla didattica a distanza – spiega Tania Barresi, alla guida dei Licei cittadini – è necessario che riprendano le vecchie abitudini e, soprattutto, iniziano nuovamente le relazioni umane che in questi mesi sono venute a mancare”. La Barresi è, anche, “preoccupata” per i casi Covid che ogni giorno aumentano: “A scuola, come già avvenuto all’inizio dell’anno, adotteremo tutti i protocolli previsti ma è necessario che vi sia un senso di responsabilità da parte di tutti, studenti e genitori”, dice ancora la Barresi.

Domani il ritorno in classe sarà anche per metà degli studenti dell’Istituto tecnico commerciale “G.B. Ferrigno” di Castelvetrano. Anche qui ingressi contingentati e protocolli rigidi per gli studenti: autocertificazioni, igienizzazione delle mani e utilizzo delle mascherine.