Il Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte, Avv. Felice Errante, invita la cittadinanza a partecipare alla messa che si terrà domenica 02 agosto alle ore 22.00, presso la chiesa della Santa Famiglia che si trova a Triscina di Selinunte nella via 21.

La messa ,che sarà celebrata da Don Alfredo Culoma, seguirà la benedizione della croce in ferro, alta più di due metri, che è stata collocata sul tetto dell’ abitazione e che sarà illuminata con una particolare illuminazione a led di colore blu.

croce triscina

L’ iniziativa nasce grazie alla volontà di tre imprenditori, che hanno chiesto di mantenere l’anonimato, che da frequentatori della parrocchia volevano che l’ edificio fosse dotato di una croce ben visibile anche dalla via del Mediterraneo che indicasse la presenza del luogo di culto. E così dopo aver informato della volontà di portare avanti questa iniziativa il parroco Don Alfredo Culoma, hanno incontrato il primo cittadino che ha subito dato il suo parere favorevole, ed inseguito, sentito anche il parere del Vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo, Mons. Domenico Mogavero , che ha fornito il suo benestare, si sono attivati per realizzare la croce, i lavori in muratura per la collocazione e l’ impianto di illuminazione ed hanno voluto scegliere la ricorrenza del primo anniversario dell’ apertura per la cosiddetta “inaugurazione”.

Come è noto domenica 3 agosto dello scorso anno, alla presenza del Vescovo Mogavero, venne inaugurata la nuova chiesa parrocchiale che sorge all’interno di una casa trasferita al patrimonio indisponibile del Comune. La casa, costruita dai proprietari originali all’interno della fascia dei 150 metri, fu definitivamente considerata abusiva dopo un lungo inter burocratico ed è passata così al patrimonio indisponibile del Comune che poteva o demolirla o destinata per scopi sociali.

«Questo locale risponde perfettamente all’esigenza dei fedeli della frazione che, soprattutto nel periodo invernale, non avevano un luogo di preghiera» spiega il parroco don Alfredo Culoma. D’estate, infatti, per le messe viene utilizzato uno spazio all’aperto sulla strada 52. L’amministrazione ha altresì riqualificato gli spazi esterni, con la realizzazione di una piazza con terrazza belvedere sul mare.

“Ancora una volta dei cittadini hanno voluto spendersi per la comunità offrendo un segnale importante come la collocazione di un baluardo di fede come la croce – ha detto Errante- lo scorso anno eravamo riusciti a realizzare un sogno per i residenti ed i turisti della borgata che da 40 anni attendevano di avere un luogo di culto che rimanesse aperto tutto l’anno- ha affermato il primo cittadino- oggi grazie alla generosità di tre imprenditori siamo riusciti a completare un percorso collocando un simbolo importante per la cristianità che ci piace pensare, visto che sarà illuminata, possa essere anche una sorta di faro e di buon auspicio per coloro che viaggiano per il mare e che sapranno che davanti a se li attende una luce che li rassicurerà.

Il livello di crescita di una comunità si riscontra anche da tasselli come quello odierno, voglio ringraziare il vescovo Mogavero, Don Alfredo e tutti coloro che si sono spesi per l’allestimento di questa bellissima parrocchia.”

Staff del Sindaco
Ufficio per la Comunicazione Istituzionale