Il Parco archeologico di Selinunte Cave di Cusa e Pantelleria aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio e propone una suggestiva passeggiata patrimoniale nell’Acropoli per godere dello spettacolo del tramonto. “Arte! – Cultura e intrattenimento” tra visite guidate, letture, performance teatrali e valorizzazione dei prodotti agroalimentari del territorio, Vino, Grani antichi e Pane nero, prima di concludere la serata con la rappresentazione della tragedia di Seneca “Troiane”, sullo sfondo suggestivo delle colonne del tempio di Hera.


Le passeggiate patrimoniali sono un’iniziativa promossa dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dall’Unione Europea, per potenziare e favorire lo scambio e il dialogo in ambito culturale, ed incoraggiare i cittadini alla partecipazione attiva per salvaguardia del Patrimonio Culturale e la sua trasmissione alle nuove generazioni. Si tratta dell’evento culturale partecipativo di maggiore portata in Europa. L’iniziativa è stata lanciata nel 1985 dal Consiglio d’Europa e nel 1999 è diventata un’azione comune in collaborazione con l’Unione europea.

Il tema dell’edizione 2019 è intitolato “Un, due, tre…Arte! – Cultura e intrattenimento” che promuove la condivisione delle tradizioni europee, le quali contribuiscono a formarne il patrimonio e l’identità culturale.

Nel luglio scorso in una nostra nota sul Parco archeologico auspicavamo che sotto la nuova direzione il Parco potesse divenire più fruibile ed accogliente di quanto lo fosse stato fin ora sulla scorta di un dato storicamente consolidato che “lo studioso verrà sempre a visitare il parco ma il grande pubblico va conquistato con l’attrazione e l’accoglienza”. E, sempre in quella nota, condividevamo riportandole le dichiarazioni del nuovo direttore del Parco, Bernardo Agrò, perché andavano in questa direzione: «I beni culturali oggi sono una vera risorsa – ha detto Agrò – dobbiamo tenere conto dell’innovazione, tutelando l’archeologia considerandola come pietra miliare». “Un parco sul mare, uno dei pochi in Europa”.

“Il nostro impegno deve essere quello di rendere questo luogo sempre più accogliente”. In incontri intercorsi con il Direttore abbiamo potuto constatare che il programma appena avviato mira a dare contenuti alle dichiarazioni programmatiche rese e a dare spazio a contribuiti di idee e di partecipazione nel rispetto identitario reciproco di ruoli e funzioni, pertanto, sulla scorta della condivisione del progetto generale presentatoci, accogliendo in pieno l’invito del Direttore, gli abbiamo offerto fin da subito la più ampia collaborazione possibile. “Crepuscolo a Selinus. Lo spettacolo al Tramonto” è una passeggiata che interpreta perfettamente le finalità delle Giornate europee del Patrimonio. Il Club per L’UNESCO di Castelvetrano Selinunte si unisce all’azione del Parco nell’organizzazione e nella promozione dell’iniziativa

In merito all’evento il Direttore del Parco Archeologico di Selinunte, Cave di Cusa e Pantelleria Bernardo Agrò ha fatto la seguente dichiarazione: “Il restauro della filologia dei luoghi  si compone anche di percorsi inediti nel Parco di Selinunte, attraverso iniziative esperienziali come le visite contaminate dagli attori e dalle loro performance al tramonto e gli spettacoli classici, con l’obiettivo di armonizzare  la piena fruizione di un sito che rappresenta un patrimonio storico-architettonico e archeologico di inestimabile valore non solo per la Sicilia ma per il mondo intero. La nuova direzione del Parco, che ha l’onere e la responsabilità di ‘governare’ e valorizzare questo patrimonio, vuole dialogare con tutte le istituzioni e le realtà culturali della città di Castelvetrano. In questo senso il coinvolgimento e l’accoglienza di numerose associazioni che operano nel territorio, quali il Club Unesco di Castelvetrano o La rotta dei Fenici, è la prova tangibile dell’apertura verso tutte le realtà culturali interessate a collaborare con la direzione del Parco. Un confronto fecondo che proseguirà anche in occasione delle prossime iniziative già in cantiere, nel solco della mission che si è data la direzione del Parco”.
Il Presidente del Club per l’UNESCO
di Castelvetrano Selinunte
 Dr. Nicola Miceli