La Chiesa di San Domenico di Castelvetrano definita “la Cappella Sistina della Sicilia” viaggerà nell’etere, grazie ai soci dell’Ari, Associazione Radioamatori Italiani).

Il 22 marzo alle ore 9:00 la sezione ARI di Castelvetrano (IQ9VH) si attiverà per il diploma (castelli, abbazie e chiese d’Italia) facendo promozione turistica alla chiesa di San Domenico, monterà antenne e ricetrasmittenti verso chi li ascolterà in tutta Italia e all’estero. La postazione sarà accanto alla chiesa.

san domenico

Come funziona? Si attiva la “referenza” di un sito, ovvero si lancia nell’etere, a voce, in morse o in digitale, un codice alfanumerico. Chi, a caccia di referenze,risponde al segnale, accumula punti che gli danno la possibilità di ottenere il diploma di partecipazione.

L’iniziativa nasce anche per far sapere alla nostra città che i radioamatori nel loro hobby, oltre ai compiti di protezione civile, possono essere divulgatori di cultura e non solo di tecnologie comunicative.

La manifestazione è patrocinata dalla Diocesi di Mazara del Vallo, Club Unesco Castelvetrano-Selinunte, Città di Castelvetrano-Selinunte, Liceo classico G. Pantaleo di Castelvetrano, ARI, IARU (International Amateur Radio Union).